Cannabis light ora è legale anche in Italia

Una notizia che farà storcere il naso a molti, soprattutto a coloro che credono che, nell’ambito delle droghe e delle sostanze stupefacenti, non abbia senso distinguere tra doghe pesanti e droghe leggere: la cannabis con contenuti di Thc sotto il limite di legge non è più illegale in Italia.

Si tratta di cannabis senza effetti psicoattivi (il Thc contenuto è inferiore allo 0,04%): Luca Marola, titolare di Canapaio Ducale a Parma, insieme a L’erbavoglio, azienda produttrice di canapa nelle Marche, ha deciso di riproporre al mercato una varietà di canapa già usata in Italia fino agli anni Trenta, Eletta Campana, che presenta un contenuto di THC inferiore ai limiti di legge e un alto valore (fino al 4%) di cannabidiolo (CBD), principio contenuto nella cannabis che non ha effetti psicoattivi, ma sedativi.

La marijuana light prende il nome di Indica Sativa Trade, ed è stata presentata in occasione della fiera internazionale della Canapa che ha avuto luogo presso Casalecchio di Reno.

Grazie al contenuto elevato di cannabidiolo (CBD), questa sostanza aiuta a rilassarsi ma anche a far fronte a dolori articolari, mestruali e a contrastare il mal di testa. La marijuana light è inoltre utile per le persone che sono affette da malattie degenerative, grazie al suo effetto antiossidante.

La Easyjoint, azienda distributrice di questo prodotto, ha già ricevuto un vero e proprio boom di richieste da parte di fruitori, pazienti che si curano con la cannabis o semplici curiosi.

Il lancio del prodotto è stato volutamente portato avanti con effetto sorpresa, visto che l’azienda non aveva fatto trapelare nulla prima della fiera della Canapa di Bologna.

In autunno, tempo del raccolto, verranno lanciate altre varietà. Inoltre ha un prezzo molto competitivo: si presenta al pubblico in confezioni da 8 grammi che costano “solo” 17 euro l’una.

Sicuramente, infine, in questo modo potrà esserci maggiore tranquillità circa la purezza del prodotto, controllato da un’azienda che si occupa proprio di commercializzarla.

Loading...
Potrebbero interessarti

Occhi rossi in piscina? Non è colpa del cloro ma della cloramina

Che la piscina non è considerato un luogo “molto” igienico è chiaro…

Sclerosi Tuberosa, Giovanni Caccamo protagonista di uno spot per raccogliere fondi

La maggior parte di noi non ha mai sentito nominare questa patologia,…