C’è un segnale nello spazio che si ripete in modo misterioso

Redazione

Gli scienziati spaziali credono di aver individuato la fonte di uno strano segnale da una galassia che si trova “solo” a 11,7 milioni di anni luce, ma non sono ancora sicuri della fonte.

Nonostante sia così lontano, il “fast radio burst” (FRB) scoperto di recente è in realtà 40 volte più vicino a noi del prossimo FRB extragalattico conosciuto e ha lasciato gli scienziati incerti su cosa lo stia causando.

Ciò che rende il mistero ancora più profondo, come riporta Science Alert, è che il segnale, che è stato denominato FRB 20200120E, proviene da un gruppo di vecchie stelle, che di solito non è da dove provengono gli FRB.

un segnale nello spazio che si ripete in modo misterioso

Gli FRB sono impulsi radio che variano in lunghezza da una frazione di millisecondo a pochi millisecondi. Si pensa che un tipico FRB rilasci la stessa quantità di energia in un millisecondo come fa il nostro Sole in tre giorni.

Gli FRB hanno lasciato perplessi gli scienziati da quando il primo è stato scoperto 15 anni fa. Poiché le esplosioni sono più brevi di un battito di ciglia e la maggior parte non si ripetono, rendendo così difficili da monitorare e comprendere.

L’FRB appena scoperto è raro in quanto ripete i suoi lampi ma a parte questo ha le stesse caratteristiche degli altri FRB.

Ulteriori ricerche di astronomi pubblicate questa settimana su Nature hanno confermato la posizione, ovvero presso la galassia a spirale M81.

Gli scienziati che studiano gli FRB hanno fatto una svolta nel 2020 quando è stato rilevato un FRB all’interno della Via Lattea, emesso da un raro tipo di stella di neutroni chiamata magnetar. Questo è il nucleo collassato di una stella morta che una volta era tra le otto e le trenta volte la massa del Sole.

Next Post

Uno stivale su Marte, esperto UFO: La Nasa insabbia

Uno dei più famosi esperti di UFO afferma “che la NASA sta insabbiando delle prove” su Marte poiché afferma che l’agenzia spaziale è preoccupata per il fatto che l’opinione pubblica “dubiti” di 50 anni del loro lavoro. Scott C. Waring ha affermato di avere “prove al 100% che la NASA […]
Uno stivale su Marte esperto UFO La Nasa insabbia