Clinofobia, conosci la paura di addormentarsi?

La maggior parte di noi, soprattutto nei periodi più frenetici, non vede l’ora, fin dal mattino, che la giornata voli il più velocemente possibile per poter rimettersi finalmente a letto e dormire il più possibile.

E chi è che non ama dormire, direte voi?

Eppure al mondo esiste qualcuno, e costoro soffrono di “Clinofobia”.

Di cosa si tratta?

La clinofobia è la paura di coricarsi e, in particolare, di addormentarsi e quindi di staccarsi dalla realtà. Nello specifico, chi ne soffre teme che il sonno, essendo uno stato di incoscienza, sia per lui una minaccia in quanto gli fa perdere il controllo di se stesso e del mondo esterno.

Come per il resto delle fobie, le persone che soffrono di clinofobia sono per lo più consapevoli dell’irrazionalità di questa loro paura, che rischia di nuocere anche gravemente alla salute, ma non riescono a controllarla, soprattutto senza aiuto medico, terapeutico e farmacologico.

In genere i sintomi più riscontrati sono: sensazione di soffocamento, vertigini, bocca secca, sudorazione eccessiva, nausea, tremore, aumento del battito cardiaco, incapacità di parlare o di pensare in maniera chiara, paura di morire, impazzire o di perdere il controllo, sensazione di distacco dalla realtà o forte attacco d’ansia.

Le cause del disturbo sono rappresentate da una combinazione di eventi esterni traumatici e da predisposizioni interne, ma sovente bastano anche eventi apparentemente banali ed innocui a scatenare la fobia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Ftalati, numero considerevole per chi cena fuori casa

Si tratta, in genere, di sostanze poco solubili in acqua, poco volatili…

Tubercolosi, morta una donna tailandese di 37 anni a Venezia

La tubercolosi è una malattia infettiva e contagiosa causata dal Bacillo di…