Cocaina, eliminare la dipendenza attraversa la TMS

Il difficile rapporto che, fin dalla prima giovinezza fino a pochi mesi fa, ha tenuto legati indissolubilmente Lapo Elkann e la droga non è un mistero per nessuno.

E proprio lui, il rampollo della famiglia Agnelli, ha raccontato di recente di essere uscito dal tunnel della dipendenza dalla cocaina con la TMS, ovvero il trattamento ‘che agisce sul cervello e allontana il craving, la voglia’.

Tms è l’acronimo inglese che sta per Stimolazione magnetica transcranica. In realtà parliamo di un trattamento terapeutico nato una trentina di anni fa per curare gravi forme di depressione resistente ai farmaci e da qualche tempo in Italia viene sperimentato anche sui malati di Alzheimer per preservarne la memoria.

Mediante questa tecnica, è possibile studiare il funzionamento dei circuiti e delle connessioni neuronali all’interno del cervello, provocando uno squilibrio piuttosto ridotto e transitorio. Viene impiegato un impulso magnetico, focalizzato in una porzione limitata di spazio, che viene somministrato attraverso una bobina di stimolazione (coil). Il flusso magnetico viene generato dal passaggio estremamente rapido di corrente elettrica nel coil.

Una volta generato, questo impulso magnetico passa attraverso lo scalpo e l’osso della scatola cranica, fino a raggiungere il cervello. Come un qualsiasi campo magnetico induce corrente elettrica in un conduttore che venga posto al suo interno (principio dell’induzione elettromagnetica di Faraday), così l’impulso magnetico della TMS induce una corrente elettrica sulla superficie del cervello quando lo raggiunge. Nell’area interessata dall’arrivo del campo magnetico i neuroni verranno quindi attivati in un modo artificiale dalla corrente elettrica generata dal campo.

Cocaina eliminare la dipendenza attraversa la TMS

È possibile adottare anche questa tecnica in modo ripetuto, ciclicamente, per trattare disturbi psichiatrici e neurologici quali la depressione e le allucinazioni. Infatti, l’utilizzo della TMS è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per essere utilizzata nell’emicrania e l’utilizzo della TMS ripetuta (rTMS) è stato approvato nel trattamento della depressione resistente ad altri trattamenti.

Molti pazienti dicono che dopo la Tms avvertono come un ‘risveglio’ del cervello, come se la stimolazione avesse cancellato la memoria del piacere della cocaina. Il primo studio in Italia è stato effettuato a Padova, fra il 2014 e il 2016 ed ha dato ottimi risultati, anche se preliminari, perché condotti su pochi pazienti. Oggi sono in corso altri studi sperimentali negli Stati Uniti, in Italia, in Messico, anche in doppio cieco (la metà dei pazienti in pratica non sa se riceve la Tms o soltanto una piccola stimolazione).

Lapo è quindi uscito dal tunnel della droga grazie alla TMS e in particolare allo psichiatra Luigi Gallimberti.

‘Abbiamo due centri, a Padova e Milano. Una stimolazione TMS attualmente costa 100 euro, a cui vanno aggiunti i costi per gli accertamenti e l’assistenza necessari, soprattutto nella fase iniziale. In altri Paesi costa molto di più. Si rivolgono a noi tutte le classi sociali: il 10% sono donne, il 90% uomini dai 18 ai 70 anni. Gli unici criteri di esclusione sono presenza di epilessia, pacemaker e impianti cocleari fissi’, ha spiegato Gallimberti.

Lo psichiatra ha precisato che una dipendenza dalla cocaina che perdura da un ventennio non si cura solo con 4 stimolazioni.

Naturalmente c’è bisogno anche di un forte supporto psicologico: ‘Per un ragazzo che ha cominciato l’uso di cocaina a 12-14 anni, l’aiuto psicologico può essere molto più impegnativo rispetto a chi ha cominciato ad usare cocaina in età adulta. L’importante è capire che queste persone vanno prese per mano e aiutate a recuperare un rapporto normale con la realtà’.

Angela Sorrentino

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Il Lazio manda in pensione la classica ricetta rossa

L’Italia, in tutti i settori, e con molto ritardo rispetto a tanti…

Aspirina studio clinico per utilizzo contro il cancro

Un nuovo studio che arriva dal Regno Unito legato alla normale aspirina,…

Allarme infradito, possono mettere a rischio la nostra salute

Il freddo inverno ha lasciato ormai spazio alle calde giornate primaverili e…

farmaco sperimentale e nuovi studi sull’Alzheimer

Per decenni, l’idea che un batterio o un virus potesse essere una…