Colazione, saltarla aumenta il rischio di infarti

Senza voler ricorrere ai vecchi detti e alle conoscenze comuni, gli esperti di alimentazione sottolineano da sempre l’importanza della prima colazione: un pasto bilanciato aiuta ad affrontare meglio la giornata, a non arrivare affamati a pranzo, ad acquisire tutte le forze necessarie per mettere in moto il metabolismo.

Ma a quanto pare non è solo questo: una sana e bilanciata colazione aiuta anche a prevenire le patologie legate al cuore.

Nello specifico, fare una bella colazione potrebbe offrire benefici per il nostro cuore, mentre se mangiamo troppo poco o, al contrario, non facciamo affatto colazione, siamo esposti al doppio delle possibilità di sviluppare arteriosclerosi.

Ad asserirlo è una ricerca pubblicata sul Journal of American College of Cardiology (JACC) e condotta dal Centro Nacional de Investigaciones Cardiovasculares Carlos III (CNIC) di Madrid in collaborazione con il Banco Santander.

Lo studio è stato condotto su un campione di 4.000 spagnoli tra i 40 ed i 54 anni d’età. Il 3% di loro saltava la colazione regolarmente, il 27% si godeva un breakfast sostanzioso – ossia assumeva il 20% delle calorie quotidiane la mattina presto – il 70% mangiava di norma un breakfast leggero.

I ricercatori hanno osservato le arterie dei partecipanti con le ecografie. Questi i risultati: il 75% di chi saltava la colazione ha mostrato la presenza di placche arteriose, contro il 57% di chi mangiava parecchio ed il 64% di chi preferiva un breakfast leggero.

Gli specialisti nel “salto della colazione” hanno le arterie che invecchiano prima del tempo, con pareti più rigide e accumulo di placche, i classici segni dell’aterosclerosi. Il loro rischio cardiometabolico è più alto, perché solitamente presentano anche altri fattori che “pesano” sulla salute del cuore.

“Senza considerare il collegamento diretto con i fattori di rischio cardiovascolare,” ha commentato Jose L. Penalvo, co-autore dello studio, “saltare la colazione sembra essere un indicatore di uno stile di vita poco sano, che a sua volta può essere associato alla progressione dell’aterosclerosi”.

Penalvo ha aggiunto che i risultati ottenuti sono importanti, e possono essere utilizzati per mostrare ai pazienti come un semplice cambiamento del proprio stile di vita possa avere conseguenze importanti sulla propria salute.

Potrebbero interessarti

Niente smartphone o tablet a tavola. Ci distraggono dal masticare bene

“Quando si mangia bisogna masticare bene”. Quante volte, da piccoli, ci siamo…

Allerta morbillo, ancora troppi bambini non vaccinati

Nonostante le raccomandazioni del Ministero della Salute, che ne sta facendo una…