Cosa sono in realtà i sogni? Ecco la spiegazione
Cosa sono in realta i sogni Ecco la spiegazione

Forse i più grandi misteri della nostra vita sono quella sorta di “brevi film”, a volte bizzarri, che guardiamo quando ci addormentiamo. I sogni, da sempre, hanno destato l’interesse di molti scienziati perché sono quasi impossibili da capire. Tuttavia, ci sono molti fatti comprovati che alcuni scienziati sono stati in grado di decifrare.

Alcuni dicono che i sogni vengono dalla nostra anima, alcuni dicono dai nostri ricordi, alcuni addirittura dicono che possono predire il futuro.

Gli scienziati hanno dimostrato che ci sono più tipi di sogni, ci sono sogni REM e sogni NREM, inoltre ci sono più fasi del sogno, come Hypnagogia, Deep dreaming, Allucinating, Delirium, Trance e ci sono persone che agiscono in modo diverso mentre sognano come camminare nel sonno, parlare durante il sonno o anche piangere.

Alcuni scienziati hanno fatto un esperimento con persone che soffrono di amnesia e persone normali per vedere se i sogni sono collegati alla nostra memoria della vita quotidiana. Ad entrambi i gruppi è stato assegnato il compito di giocare a Tetris ogni sera prima di addormentarsi per circa 1 ora. Il primo gruppo, quello in cui non c’erano persone con amnesia, disse di aver sognato Tetris.

Il secondo gruppo, quello con persone che soffrono di amnesia non ricordava di aver sognato Tetris, ma dissero di aver sognato blocchi che cadevano. Tutti hanno riferito i loro sogni nella fase di Hypnagogia, che è la fase in cui non siamo né svegli né addormentati (di solito in quella fase sogniamo di cadere dalle scale o da un promontorio o qualcosa del genere ed in quel momento solitamente ci svegliamo).

Ciò potrebbe significare che i sogni sono in realtà il risultato della nostra memoria, ma non della nostra memoria dichiarativa. Il fatto è che ci sono ricordi dichiarativi (che le persone con amnesia non hanno), cose che ricordiamo consapevolmente come il nome di nostro padre o che giorno è il tuo anniversario e ci sono ricordi impliciti in cui molte informazioni sono archiviate inconsciamente, quelle sono le cose a cui non prestiamo molta attenzione come sappiamo, le facciamo solo, come parlare, camminare, ballare ecc.

Quindi i sogni sono formati dai nostri ricordi impliciti, quelli che sono profondi nella nostra subcoscienza e gli stessi ricordi che possono dire molto di più su di noi di quanto possiamo dire consapevolmente di noi stessi.

Altri scienziati ritengono che i sogni REM siano molto più importanti per noi dei NREM. Dicono che quando ci addormentiamo e attraversiamo quella fase di Hypnagogia perdiamo il nostro ego, quindi quando arriviamo a REM (Rapid Eye Movement) sognando siamo più onesti con noi stessi.

Mentre sogniamo senza il nostro ego, siamo più capaci di mostrarci cosa ci disturba davvero nella nostra vita in modo da poterlo risolvere, ecco perché mentre sogniamo i sogni hanno molto senso e quando ci svegliamo dopo 10, 20, 30 minuti perdono senso e sembrano bizzarri. Questo perché il nostro ego è tornato e non capiamo più il messaggio che abbiamo inviato a noi stessi. Blocchiamo il messaggio e di solito dimentichiamo il sogno.

Quindi i nostri sogni cercano di guidarci a risolvere le nostre emozioni e problemi nella vita, usando i nostri ricordi impliciti che sono profondi nella nostra subcoscienza ma qui c’è il nostro ego, il nostro firewall che poi blocca quel messaggio.

La teoria più interessante deve ancora venire. Alcuni scienziati affermano che il cervello ha così tanto potenziale e potere che ci consente di calcolare il futuro, o come alcuni dicono futuri possibili.

In base alle azioni e alle possibilità che tali azioni si ripetano, alcune altre variabili, secondo gli scienziati, è possibile calcolare cosa accadrà dopo e qual è la probabilità che ciò accada realmente.

La nostra mente è in grado di calcolare la percentuale della probabilità che accada qualcosa, ma è impossibile prestare attenzione e ricordare tutto, ad esempio cosa fanno tutti quelli che incontri durante la giornata, come si comportano, cosa dicono le notizie, quali sono gli eventi dei prossimi giorni, cosa ti dicono tutti durante il giorno. In teoria, se conosci tutto questo e alcune altre variabili, rispetto alle azioni passate, puoi calcolare cosa è più probabile che accada in futuro.

Gli scienziati affermano che il cervello ha il potere di immagazzinare tutto ciò nella nostra subcoscienza. Ogni piccola cosa poco importante che sta accadendo intorno a noi e basata su quella e sulla storia, il nostro cervello può subconsciamente calcolare ciò che è più probabile che accada. Quindi quando dormiamo ci avvisa, ma come sai, non tutto ha significato come invece sembra nei nostri sogni. A volte cose buone significano cose cattive e cose cattive significano bene (come ad esempio sognare che qualcuno muoia significa in realtà significa che vivrà più a lungo).

Gli scienziati affermano che il nostro cervello ci mostra ricordi e immagini che solo noi capiamo a modo nostro e che significano qualcosa solo per noi, così possiamo capire meglio ciò che il nostro cervello e il subconscio stanno cercando di dirci. Ecco perché a volte sogniamo qualcosa di innocente come un semplice fiore e ci sentiamo male, perché a volte nelle nostre vite abbiamo sperimentato qualcosa con quel fiore che ha avuto un significato cattivo per noi.

Comunque sia, i sogni hanno molto significato nella nostra vita, decidono la maggior parte del nostro umore durante il giorno. Ci sono molte volte in cui ci svegliamo di cattivo umore. Questo perché abbiamo sognato qualcosa di brutto che abbiamo dimenticato. Ci sono momenti in cui siamo felici. I sogni mostrano i nostri problemi, i nostri desideri. Mostrano cose che abbiamo dimenticato, cose che non dimenticheremo mai. Potrebbero persino mostrare il possibile futuro.

Loading...
Potrebbero interessarti

Ministero della Salute, come salvaguardare gli animali durante le feste

Il ministero della Salute ha diffuso alcuni consigli utili per salvaguardare gli…

Sepsi, come conoscerla per prevenirla e curarla

Prevenzione, è una parola molto importante soprattutto in ambito medico, ma per…