Covid-19: Cosa succede ai nostri occhi?

Redazione

Un sondaggio che ha coinvolto un piccolo numero di persone infettate dal coronavirus ha mostrato quali tre “manifestazioni oculari” possono essere accompagnate dal Covid-19 .

Covid-19 è principalmente una malattia respiratoria, che implica sintomi come febbre, tosse secca, affaticamento, dolore muscolare. Inoltre, come già sappiamo, il coronavirus nella maggior parte dei casi accompagna la perdita dell’olfatto e del gusto. Meno comuni, ad esempio, sono le lesioni cutanee di mani e piedi, fastidi al naso e alla bocca, inclusa secchezza, oltre a micro-ictus e problemi di termoregolazione.

Covid-19 Cosa succede ai nostri occhi
foto@Wikimedia

Uno studio BMJ di Ruskin (Cambridge, Regno Unito) della Facoltà di Salute, Istruzione, Medicina e Benessere Sociale dell’Università dell’Inghilterra descrive molti altri sintomi del Covid-19 – sintomi “oculari” che non erano stati al centro dell’attenzione degli scienziati prima. 

Secondo gli autori del lavoro, sebbene alle manifestazioni oculari del coronavirus non venga data molta importanza in presenza di altri segni più gravi della malattia, non possono essere ignorate, poiché gli occhi sono uno degli organi attraverso i quali il virus può entrare nel corpo. 

Lo studio, condotto utilizzando un sondaggio online anonimo dal 16 aprile al 20 luglio 2020, ha coinvolto 83 adulti risultati positivi al Covid-19 (uomini – 35%, donne – 65%).

“I sintomi più frequentemente riportati sono stati tosse secca (66%), febbre (76%), affaticamento (90%) e perdita dell’olfatto / gusto (70%). Altri hanno riportato mal di gola (53%), diarrea (28%), mal di testa (19%), mancanza di respiro (15%), mialgia / altro dolore (12%). I tre “sintomi oculari” più comuni riscontrati dai partecipanti erano fotofobia (18%), dolore oculare (16%) e prurito (17%). L’incidenza del dolore era significativamente più alta durante la malattia rispetto alla condizione precedente al Covid-19 (5%). Non abbiamo rilevato differenze tra uomini e donne “, scrivono i medici.

Inoltre, l’81% degli intervistati ha riferito che le cosiddette manifestazioni oculari del coronavirus si sono verificate entro due settimane dopo altri sintomi. E questi segni persistevano, secondo l’80% dei partecipanti al sondaggio, per meno di 14 giorni.

Next Post

Donna crea mazzo di carte senza Re, per la parità di diritti

La gerarchia delle carte da gioco ha davvero infastidito Indy Mellink, la donna che ha deciso di prendere in mano la situazione e ha creato un nuovo mazzo di carte che non contiene un re, una regina e fante. La parità dei diritti e l’uguaglianza è qualcosa che sta molto […]
Donna crea mazzo di carte senza Re