Ellensburg il mistero della buca più profonda al mondo

Redazione

Ci sono misteri che non sono stati svelati e forse mai lo saranno, così come esistono le bufale o i “finti” misteri, ma quello di Ellensburg è davvero singolare.

Ellensburg è una cittadina nello stato di Washington, avvolta da un particolare mistero datato 1997 quando venne ritrovato una sorta di tunnel che fu subito denominato “la buca senza fondo”, ma il nome che ormai è conosciuto ai più è: La buca di Mel.

Il nome deriva da un uomo Mel Waters che durante una trasmissione radiofonica aveva telefonato per informare l’opinione pubblica che nella sua proprietà era presente una buca della quale non ne conosceva la profondità.

Il proprietario del terreno, Mel Waters, aveva confermato che quella buca era stata utilizzata per depositare rifiuti di ogni genere, una buca del diametro di circa 3 metri ma della profondità sconosciuta, alla trasmissione radio il proprietario aveva affermato che la gente aveva gettato in quel buco rifiuti per decenni, fermo restando che questa buca non si era mai riempita.

Da allora lo stesso proprietario dell’epoca, aveva cominciato a lavorare per scoprire la profondità della buca, con un filo di canna da pesca creato appositamente riuscì a srotolarlo per circa 24km senza mai toccare il fondo.

Da allora la città di Ellensburg fu praticamente ossessionata dalla buca senza fondo, secondo la ricostruzione Mel Waters insieme ad alcuni volontari, decisero di attaccare ad un pick-up con un gancio gru, un animale vivo, per calarlo nel pozzo.

La imbracarono per bene senza farle male e la calarono giù per la buca, fino a quando si sentì la fune come fosse tirata in senso opposto, a quel punto ritirarono in superficie la pecora ritrovandosi di fronte ad un animale morto e completamente sventrato.

Ma il vero mistero era proprio in Mel Waters che fu oggetto di ricerche da parte di tantissime persone, perché in realtà il suo nome non compariva nelle proprietà di quelle zone, secondo alcuni utenti andando a ricercare i punti nei quali poteva essere presente questa buca, sarebbero state oscurate nelle immagini satellitari.

Oggi alcuni geologi hanno attribuito la famosa buca senza fondo, o per meglio dire la Buca di Mel, ad alcune voragini naturali presenti proprio nella zona, tecnologicamente l’uomo non potrebbe arrivare a profondità del genere ed inoltre le pressioni orizzontali avrebbero fatto chiudere la buca.

Il mistero resta ancora oggi.

Next Post

Parigi, due giovani italiani feriti al Bataclan e una studentessa è dispersa

Una tragedia senza precedenti quella di Parigi, città  vittima di insensate violenze che hanno scosso il mondo intero; al locale luogo della strage, il Bataclan, erano presenti anche due italiani che sono stati feriti e la giovanissima studentessa di Venezia Valeria Solesin; quest’ultima si trovava sul posto ma è scomparsa […]