Esperienza pre-morte, convinta di essere stata rapita dagli alieni

Redazione

Una nuova testimonianza fornita da una donna in punto di morte, getta nuova luce sulle cosiddette esperienze pre-morte e sull’aldilà.

Sebbene non vi siano prove dell’aldilà, molte persone che hanno avuto un’esperienza di pre-morte (NDE) credono di conoscere la verità. Una donna di nome Christine crede di avere tali prove, dopo una NDE a seguito di un incidente d’auto. Christine ha riportato gravi lesioni a seguito dell’incidente, ha rivelato, scrivendo alla Near Death Experience Research Foundation.

Spiega quanto accaduto: “Cinque vertebre nella mia schiena e una nel mio collo sono state fratturate, mi sono rotta il femore sulla gamba destra, mi sono rotto la tibia / fibula e mi sono rotta la caviglia della gamba sinistra, entrambe le mie scapole erano rotte, nove costole erano rotte ma, la più pericolosa per la vita è stata la mia spalla destra.

Tuttavia, forse la parte più significativa della sua NDE è stata quando ha creduto di aver visto l’aldilà.

Mentre era lì, Christine disse di aver visto suo padre, che era già morto da un po ‘di tempo, circondato da una luce splendente.

Christine è stata portata in eliambulanza all’ospedale, ma la sua sincera convinzione era che fosse stata rapita dagli alieni e ancora oggi è convinta che sia accaduto questo.

Ha continuato: “Non ricordo l’incidente, ma ricordo di aver visto mio padre. È morto nel giugno 2002, ma quella mattina l’ho visto chiaramente“.

Era in piedi sopra di me, guardando in basso, e ha detto ‘Non ora piccola, abbiamo bisogno di te qui.’ C’era una luce brillante intorno a lui e dietro di lui. Stava brillando qualcosa. Mi sentivo molto al sicuro e molto amata“.

La cosa che ricordo è stata la sensazione che venissi rapita dagli alieni, mi hanno detto che era l’elicottero che mi stava portando in ospedale“.

Dopo questo ricordo di essermi svegliata in ospedale e di aver detto ai miei fratelli” Ho visto papà “.

Esperienza pre-morte convinta di essere stata rapita dagli alieni

Alcuni ricercatori, tuttavia, hanno affermato che queste visioni sono un fenomeno normale e non necessariamente un segno di una vita dopo la morte.

Il dott. Sam Parnia, direttore delle cure critiche e della ricerca sulla rianimazione alla NYU Langone School of Medicine di New York City, ha tenuto un discorso di Oz: “Le persone descrivono la sensazione di una luce brillante, calda e accogliente che attira le persone verso di essa. Descrivono la sensazione di rivedere i loro parenti defunti, quasi come se fossero venuti ad accoglierli“.

Molte persone descrivono la sensazione di separarsi da se stessi e di osservare medici e infermieri che so occupano su di loro“.

Next Post

Impetigine, una malattia fastidiosissima per i bambini

I bambini, soprattutto nei primi anni di vita, si ammalano continuamente: colpa delle difese immunitarie che stanno ancora sviluppando, ma anche del fatto che tendono a portare tutto alla bocca, anche le cose più sporche. Vanno incontro quindi a infezioni e virus di ogni sorta, e non è raro che […]
Impetigine una malattia fastidiosissima per i bambini