Francia, in auto non si parla al cellulare nemmeno con le cuffie

Nuove regole in arrivo in Francia, dove per scongiurare molti incidenti causati dalla disattenzione alla guida, si è deciso di irrigidire ancora di più le regole del codice stradale  in vigore.

Il provvedimento, operativo a partire dal 1 luglio, è stato stabilito dal ministero dell’Interno guidato dal socialista Bernard Cazeneuve: in pratica, per chi è alla guida, è vietato parlare al cellulare, anche se si utilizzano gli auricolari più tecnologici.

Il governo, di fronte ai numeri in aumento della mortalità sulle strade, ha deciso un giro di vite drastico sulle attività che distraggono il guidatore nell’abitacolo: un incidente su 10 è ormai causato in Francia dall’uso del telefono mentre si guida.

Dall’entrata in vigore della norma, guidare con l’auricolare costerà 135 euro di multa e 3 punti sulla patente. Infine saranno più rigide anche le norme per chi guida in stato di ebrezza: per i conducenti più giovani il tasso di alcoolemia tollerato sarà ulteriormente abbassato, da 0,5 grammi su ogni litro di sangue a 0,2.

Loading...
Potrebbero interessarti

Ritorna in edicola l’Unità, il quotidiano storico fondato da Gramsci

Dopo un anno di assenza, ieri è finalmente tornata in edicola l’Unità:…

Superluna, fra nuvole e intemperie in gran parte del Paese

Arriva la Superluna del 14 novembre, fra nuvole e intemperie in gran…