George Floyd: Esperti confermano, manovra del poliziotto sbagliata
George Floyd Esperti confermano manovra del poliziotto sbagliata

Gli esperti sostengono che la morte di George Floyd mostra ancora una volta che agli ufficiali di polizia dovrebbe essere vietato schiacciare il collo delle persone per bloccarle.

Gli esperti di polizia affermano che la manovra, insegnata ai poliziotti, di schiacciare il collo delle persone per bloccarle ed ammanettarle è una manovra “molto, molto rischiosa” e pericolosa, dovrebbe essere vietata se non in casi estremi.

Haberfeld ha affermato che la maggior parte delle spiegazioni nei manuali di polizia negli Stati Uniti è “contorta” e consente troppo la discrezionalità di un ufficiale. In questo caso, sembra che Floyd sia già stato ammanettato, oltre che disarmato, e non sia stato ritenuto violento o una minaccia, conferma Haberfeld.

Non vedo come l’ufficiale possa giustificare l’uso della moderazione inconscia“, ha detto. Jon Shane, un capitano della polizia di Newark in pensione, secondo quanto riferisce BuzzFeed News che il suo dipartimento non aveva mai usato questo tipo di moderazione con il “ginocchio al collo” quando lui era in attività in quel distretto tra il 1989 e il 2005.

Continua il dibattito sulla manovra effettuata dal poliziotto su George Floyd.

Non riesco a vedere alcuna giustificazione per questo“, Shane, che ora è professore al John Jay College of Criminal Justice, ha detto a BuzzFeed News. “Quando blocchi il collo di qualcuno, deve essere in risposta ad una situazione estrema, rasente al rischio di morte. Non riesco a vedere nulla nel video che giustifichi ciò“.

Shane – che è istruttore di programmi accademici frequentati da agenti di polizia – ha affermato che gli agenti sono addestrati a non lasciare soggetti in una “posizione prona” se sono stati ammanettati per molto tempo perché si corre il rischio di causare la condizione fatale di “asfissia posizionale“.

L’asfissia posizionale – un fenomeno usato per descrivere una morte in stato di detenzione causata quando la polizia usa posizioni di contenimento pericolose che interferiscono con la capacità della persona di respirare – è stata a lungo scritta e dibattuta nei manuali di polizia. La posizione sul terreno per “controllarli“, deve essere eseguita per un periodo di tempo abbastanza breve da poter indossare le manette.

A quel punto li fai mettere su un fianco o li fai sedere” spiega Shane. “Non li lasci in una posizione prona.” L’asfissia posizionale è mortale se aggravata da fattori di rischio come intossicazione dovuta all’uso di droghe o alcol, obesità, malattie mentali e altre condizioni di salute preesistenti, Lawrence Heiskell, un medico di emergenza e un ufficiale di polizia di riserva veterano con il dipartimento di polizia di Palm Springs, ha scritto in un articolo del 2019 per la rivista Police:

“Agli ufficiali viene insegnato a evitare di trattenere le persone a faccia in giù o di farlo per un periodo di tempo molto breve. Posizionare un ginocchio o un peso sul soggetto e in particolare qualsiasi tipo di vincolo al collo del soggetto può essere problematico.”

Queste manovre sono molto, molto, rischiose“, ha detto Shane a BuzzFeed News. “Personalmente non ne applicherei mai una.” Shane ha aggiunto che i dipartimenti di polizia “non c’è dubbio” dovrebbero vietare l’uso di questo tipo di manovra.

Loading...
Potrebbero interessarti

Poliziotti guidano ubriachi e travolgono un furgone

Francia. Un’automobilista è stato travolto e ucciso a Parigi da due poliziotti…

Chiama il 911: Sento le grida di una persona sepolta

Mai scherzare con il fuoco, in questo caso con l’imponderabile, questo è…