La mela non toglie il medico di torno ma i farmaci

Redazione

Conosciamo tutti il ​​detto: “Una mela al giorno toglie il medico di torno“. Ma da dove viene questo antico detto, e c’è qualche verità? La prima menzione di questo saggio consiglio apparve in stampa nel 1866 nel Pembrokeshire, nel Galles. Aveva un suono leggermente diverso, ma conteneva lo stesso messaggio di base: “Mangia una mela quando vai a letto e impedirai al dottore di guadagnare il suo pane“.

I ricercatori hanno condotto uno studio recente che riduce ampiamente la frase. Hanno dimostrato che mangiare costantemente mele non riduce sensibilmente le visite mediche.

Cosa dice la scienza delle mele?

Nel 2018, un gruppo di medici ha deciso di studiare l’impatto dell’assunzione giornaliera di mele. Hanno pubblicato le loro scoperte in Jama Internal Medicine . Secondo Matthew A. Davis, Ph.D., MPH, DC e autore principale dello studio, “Per quanto ne sappiamo, l’associazione tra il consumo quotidiano di mele e l’uso dei servizi sanitari non è mai stata rigorosamente esaminata“.

Quindi, i ricercatori hanno analizzato i dati di 8.399 adulti idonei che hanno completato un questionario sulle loro diete quotidiane. Il questionario faceva parte del National Health and Nutrition Examination Survey, gestito tra il 2007-2008 e il 2009-2010. I risultati? Del gruppo, 753 individui si sono identificati come mangiatori di mele quotidiani.

I ricercatori hanno deciso di analizzare la storia medica dei mangiatori di mele quotidiani per vedere se hanno sperimentato una ridotta necessità di cure mediche. Dato che una persona in media riceve almeno una visita medica all’anno, lo hanno usato come base per lo studio. Volevano sapere se i mangiatori di mele si sono dimostrati migliori nell’evitare due o più visite mediche all’anno.

La mela non toglie il medico di torno ma i farmaci

Dopo essersi adattati per le caratteristiche sociodemografiche e legate alla salute, non hanno riportato differenze nel numero di visite effettuate dal medico (rispetto ai mangiatori non di mele). Anche i mangiatori di mele non sono stati migliori nell’evitare i ricoveri in ospedale durante la notte o i controlli di salute. Detto questo, i mangiatori di mele hanno avuto un leggero vantaggio per quanto riguarda le farmacia: Hanno richiesto meno farmaci da prescrizione.

I risultati dello studio hanno implicazioni benefiche per la salute pubblica. Come sostiene Davis , “Anche se alcuni potrebbero scherzare, considerando il costo relativamente basso delle mele, una prescrizione per il consumo di mele potrebbe potenzialmente ridurre la spesa sanitaria nazionale se il detto è vero“. In altre parole, forse è il momento di rivedere il detto: “Una mela al giorno toglie il farmacista e non il medico di torno “.

Next Post

Le superstizioni: quante ne conosci in realtà?

Sei una persona superstiziosa? Anche se pensi di non esserlo, probabilmente ci sono alcune superstizioni e vecchie storie alle quali potresti credere. Le monete sugli occhi dei defunti, nell’antichità si credeva che se gli occhi di una persona morta fossero stati aperti, significava che stavano cercando qualcuno da portare con […]
Le superstizioni quante ne conosci in realta