Giannini, notte delle assunzioni: in 38mila nella scuola
Giannini, notte delle assunzioni in 38mila nella scuola

Il Ministro Stefania Giannini ha dichiarato che la notte insonne degli insegnati, ribattezzata “click night”, è terminata all’alba del 2 settembre con l’assunzione nella scuola di 38mila insegnanti.

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca della Repubblica Italiana Stefania Giannini in una conferenza stampa che si è tenuta al Miur ha presentato le linee guida del Piano Straordinario di Assunzioni nella Buona Scuola.

Il Ministro ha detto che “A oggi abbiamo assunto 38mila insegnanti: 29mila ad agosto e 9mila stanotte”.

In seguito, ha continuato la Giannini, ci sarà la fase C, ossia “un altro blocco di assunzioni, altri 55mila insegnanti, giuridicamente effettuate entro settembre, ma che saranno effettivamente in classe entro novembre”.

Altri posti saranno assegnati con supplenza “almeno per quest’anno”, per dodici mesi. E in più, è stato anche “anticipato all’8 settembre la nomina dei posti di supplenza, per dare alle scuole il personale entro il 15 settembre”.

Nel mese di settembre 2016 nella scuola pubblica entreranno 160mila nuovi insegnanti di ruolo.

Assunzioni, afferma Stefania Giannini, non “demandate a un algoritmo”, ma stabilite in base a una ragionata visione della scuola.

Per quanto riguarda la mobilità, Giannini ha detto che il tema è “molto sentito”. Tuttavia è necessario chiarire che “dei 38mila che saranno assunti quest’anno, 31mila resteranno in casa loro senza doversi trasferire in altre province. Duemila vedranno una mobilità ridotta, tra due province vicine”.

“Per settemila – aggiunge – stipuleremo i contratti in mobilità più ampia: soprattutto dal Sud verso il Centro-Nord. Ma si tratta di numeri fisiologici, di una mobilità che c’è sempre stata. È più o meno lo stesso numero dell’anno scorso con una significativa differenza: nel 2014 questi docenti erano supplenti, quest’anno avranno un posto fisso”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Treviso, papà picchia la maestra del figlio accusandola di abusi sessuali

Una storia tutta da appurare, accuse tutte da dimostrare, eppure anche se…

Il contrattacco della Boschi

Il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi, commenta il dissidio della minoranza…