Gli scienziati scoprono un pezzo di crosta terrestre di 4 miliardi di anni

Redazione

Scoperto dagli scienziati un antico pezzo di crosta terrestre datato oltre 4 miliardi di anni fa.

Gli scienziati scoprono un pezzo di crosta terrestre di 4 miliardi di anni

Quando questo pezzo di crosta terrestre era in superficie, il nostro pianeta sembrava molto diverso.

Gli scienziati che utilizzano laser ultrasottili hanno scoperto nelle profondità dell’Australia un pezzo di crosta terrestre grande quanto l’Irlanda.

La sua età può raggiungere i 4 miliardi di anni. Dato che si stima che il nostro pianeta abbia 4,5 miliardi di anni, questa scoperta potrebbe fornire alcune informazioni sulle primissime forze tettoniche che piegano la Terra che hanno contribuito a modellare il guscio roccioso esterno della superficie del nostro pianeta.

Come riportato sulla rivista Terra Nova, i ricercatori della Curtin University di Perth hanno raccolto minuscoli granelli di zircone recuperati dalla sabbia della spiaggia nell’Australia occidentale e li hanno elaborati con un laser ultra sottile.

L’analisi ha mostrato da dove i minerali si erano alterati, indicando che la loro origine è in 100.000 chilometri quadrati di un pezzo di crosta terrestre, che ha un’età compresa tra 4 e 3,8 miliardi di anni.

Ci sono prove che un pezzo della crosta terrestre vecchio fino a quattro miliardi di anni, la dimensione dell’Irlanda, abbia influenzato l’evoluzione geologica dello stato di Washington (nell’Australia occidentale) negli ultimi miliardi di anni ed è un componente chiave della le rocce si sono formate in questo stato“, afferma l’autore dello studio Maximilian Drollner.

Questo pezzo di crosta terrestre è sopravvissuto a numerosi eventi di costruzione di montagne tra Australia, India e Antartide e sembra esistere ancora a decine di chilometri sotto l’angolo sud-ovest dello Stato di Washington“.

L’età di questo pezzo di crosta terrestre è di grande interesse. A quel tempo, il pianeta si spostò dall’era Adeana, quando la Terra sembrava una palla di fuoco di roccia fusa, alla prima era del periodo Archeano, quando apparve una crosta solida.

Le stime variano, ma si ritiene che la vita sia apparsa sulla Terra circa 3,75 miliardi di anni fa. Date queste date, esplorare la crosta sotto Washington potrebbe fornire alcune informazioni su come il nostro pianeta è diventato abitabile.

Questo indica un cambiamento significativo nell’evoluzione della Terra circa quattro miliardi di anni fa, quando il bombardamento di meteoriti si è indebolito, la crosta si è stabilizzata e la vita ha cominciato ad emergere sulla Terra“, ha spiegato Drollner.

Next Post

Tutte le teorie complottiste sono false, lo dice la scienza

Qualsiasi teoria complottistica si è sempre sgonfiata negli anni, la conferma arriva dalla scienza. Il fisico David Grimes dell’Università di Oxford (Regno Unito) ha dimostrato che le teorie del complotto sono insostenibili. Lo scienziato ha escogitato un’equazione che dimostra che qualsiasi occultamento su larga scala della verità è destinato a […]
Tutte le teorie complottiste sono false lo dice la scienza