Governo, adesso è Conte contro Di Maio?
Governo adesso Conte contro Di Maio

Nell’ambito del governo firmato Lega-5Stelle, il Premier Giuseppe Conte è stata una figura a dir poco evanescente, che ha lasciato fare ai suoi vice, fin quando non si sono scontrati tra di loro.

Scontro che, come sappiamo, ha portato Matteo Salvini a chiedere elezioni anticipati, ma non è andata come il leader della Lega si aspettava: non solo Conte è rimasto Premier, ma la Lega ha dovuto cedere il suo posto al Pd.

Chi però pensava che Conte si sarebbe nuovamente limitato a fare da spettatore privilegiato, si sbagliava di grosso: stavolta interviene eccome, e si spinge fino agli ultimatum.

Nello specifico, il premier ha detto a chiare lettere: “Chi non fa gioco di squadra è fuori dal governo”.

Certo in un momento successivo ha chiarito che non ce l’aveva con Luigi Di Maio, il quale però comunque si è infuriato: “Stavolta ha esagerato, lo vedo un po’ nervoso … certi toni ci addolorano”, ha raccontato il “Corriere della Sera” in un retroscena.

“I toni ‘o si fa così o si va a casa’ fanno del male al Paese, fanno del male al governo. In politica si ascolta la prima forza politica che è il M5s, perché se va a casa il M5s è difficile che possa esistere ancora una coalizione di governo”, ha poi detto il capo politico pentastellato ai giornalisti che lo attendevano a Matera per Expo 2020.

“Non c’è nessun ultimatum contro un ultimatum – ha quindi proseguito Di Maio – Io credo soltanto che bisogna fare in modo che in questo governo ci sia meno nervosismo, meno prese di posizione dure e mettere al centro le persone e non le proprie opinioni”.

Loading...
Potrebbero interessarti

L’impresentabile De Luca querela la Bindi

Lui, l’Impresentabile, colui che non doveva essere candidato secondo la legge Fornero…

Ignazio Marino ha formalizzato le sue dimissioni

Neanche le proteste improvvisate nel week end dai suoi sostenitori lo hanno…