Halloween, dalle zucche tanta energia pulita

Eleonora Gitto

Secondo il dipartimento USA dell’Energia, le zucche usate per le decorazioni di Halloween possono essere trasformate in biocarburanti e, quindi, in energia pulita.

La zucca è il simbolo per eccellenza di Halloween. Negli Stati Uniti, e non solo, nel giorno della commemorazione dei morti se ne sprecano davvero tante per le decorazioni.

Ma questi ortaggi che fine fanno quando i riflettori che illuminano party spettrali dove si sfoggiano i vestiti macabri, maschere spaventose e bambini impiastricciati accompagnati dal tormentone “dolcetto o scherzetto”, si spengono? Finiscono nella spazzatura.

Per il dipartimento dell’energia questo è un danno perché nelle discariche le zucche, insieme ai 254 milioni di tonnellate di rifiuti solidi urbani, si decompongono trasformandosi in metano.

Quest’ultimo, purtroppo, è un gas serra molto nocivo che contribuisce al cambiamento climatico avendo un effetto di riscaldamento venti volte superiore a quello della CO2.

Per il dipartimento USA dell’Energia bisogno correre ai ripari. Perciò, per limitare il danno, ha deciso di finanziare una serie di bioraffinerie per convertire i rifiuti in energia.

In questo modo si prenderanno i due classici piccioni, con una fava: si limiteranno le emissioni di metano, e si produrrà energia pulita che contribuirà a ridurre la dipendenza dal carbone.

Il dipartimento dell’Energia ha già scelto tre compagnie da finanziare per progetti di bioraffinerie che, per il momento, produrranno biocarburanti a uso militare.

Due di queste, di Fulcrum Bioenergy ed Emerald Biofuels, una volta a regime produrranno 350 milioni di litri di biocarburanti l’anno.

Fra quanto tempo? “Non ci vorrà molto – afferma il dipartimento Usa – perché le 590mila tonnellate di zucche prodotte annualmente diventino importanti per la sicurezza energetica come lo sono per Halloween”.

Next Post

Maltempo flagella la Sicilia, danni e allagamenti

Molti danni e allagamenti in Sicilia, flagellata dal maltempo. C’è stato un fortissimo temporale stanotte a Palermo, che ha causato molti disagi e diverse chiamate ai Vigili del Fuoco. Una tempesta forte ha spazzato le isole Eolie, con mare agitato e venti forti. A Catania è stato chiuso il cimitero […]
Maltempo flagella la Sicilia, danni e allagamenti