Maltempo flagella la Sicilia, danni e allagamenti
Maltempo flagella la Sicilia, danni e allagamenti

Molti danni e allagamenti in Sicilia, flagellata dal maltempo.

C’è stato un fortissimo temporale stanotte a Palermo, che ha causato molti disagi e diverse chiamate ai Vigili del Fuoco. Una tempesta forte ha spazzato le isole Eolie, con mare agitato e venti forti.

A Catania è stato chiuso il cimitero e non si è celebrata la tradizionale ricorrenza dei morti. Per domani è prevista la chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado.

Anche il cimitero e il Giardino Bellini resteranno chiusi. C’è inoltre un’ordinanza del sindaco che vieta la circolazione di ogni veicolo a due ruote.

Anche se, ovviamente, è difficile che sarà rispettata. Anche a Enna sono state registrate forti piogge nelle ultime ore.

Vi sono stati diversi danni importanti, fra cui il cedimento del costone di Viale Catena Savoca. Sono state evacuate cinque famiglie per pericoli infrastrutturali.

A Messina vento fortissimo e pioggia. Problemi soprattutto nella zona jonica, con il lungomare allagato in diversi tratti. Le aree più colpite sono Letojanni e Roccalumera.

Il cimitero di Santa Teresa a Riva si è allagato in parte, creando fortissimi disagi a coloro che si apprestavano alle visite ai defunti in occasione della ricorrenza dei morti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nichi Vendola, ad ottobre un nuovo partito per riformare la sinistra

Da più parti, e da diversi mesi ormai, arrivano diretti e spietati…

Sicilia, due suore si sono scoperte incinte

Anche se da molti anni si discute sull’opportunità o meno di eliminare…