Il vaccino antinfluenzale del futuro sarà un cerotto indolore

Negli ultimi anni, anche a causa di una annosa mal informazione che circola attorno ai vaccini e ai rischi che questi comporterebbero, molti decidono di non vaccinare i propri figli o se stessi, contribuendo al dilagare di virus che invece erano stati quasi completamente debellati.

Tra i vari vaccini assume una particolare importanza anche quello influenzale, che va fatto stagionalmente, per scampare al virus che ogni anno costringe a letto milioni di persone con sintomi più o meno gravi, e che nei pazienti più deboli, può rivelarsi persino fatale.

Nel prossimo futuro grazie agli studi di ricercatori giapponesi pubblicati di recente sulla rivista Biomaterials, potremo dire addio ai vaccini somministrati con aghi e siringa: scienziati dell’università di Osaka hanno infatti messo a punto un cerotto che si scioglie nell’acqua e “trasporta” microaghi di acido ialuronico in grado di inoculare efficacemente e in tutta sicurezza il vaccino antinfluenzale.

Si tratta di un sistema facile da impiegare e che non richiede personale medico preparato, aspetto che rende questo approccio interessante soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Gonorrea, in Gran Bretagna dilaga una nuova forma più resistente

Tra le malattie a trasmissione sessuale, una delle più diffuse è certamente…

Cane, averne uno fa bene al cuore

Ieri è stata la giornata internazionale del cane e tutti noi abbiamo…