Incredibile casa infestata, neanche i proprietari vogliono entrarci
Incredibile casa infestata neanche i proprietari vogliono entrarci

Una casa infestata da urla misteriose ha costretto persino i proprietari a non mettere più piede all’interno.

Una serie di rumori inspiegabili ha lasciato i padroni di casa nel Carmarthenshire, nel Galles, troppo terrorizzati per tornare a casa.

I proprietari di una casa afflitta da tutta una serie di misteriose urla sono fuggiti e hanno giurato di non tornare mai più a casa loro.

Alan e Christine Tait credono che le registrazioni che hanno fatto all’interno della proprietà suggeriscano che la casa nasconda un segreto oscuro e sinistro.

Ma la polizia non è stata in grado di identificare il suono delle urla provenienti da sotto la cantina.

Una sera di giugno del 2018, Christine stava preparando un caffè in cucina nella casa di Ammanford, nel Carmarthenshire.

Ma mentre era ferma sul bollitore, continuava a sentire strani rumori.

Nelle settimane successive, la coppia fu disturbata dal suono di donne e bambini che urlavano, bussavano pesantemente e uomini che parlavano una lingua straniera.

Sebbene vivessero in casa da 11 anni, nel giro di poche settimane la coppia fu costretta ad andarsene giurando di non tornare mai più.

La coppia, che ora vive in un camper, ha installato dispositivi di registrazione intorno alla casa per indagare sui rumori.

Ne ho parlato con Alan” spiega la donna “e che non riuscivo a capire da dove provenisse. Ha lasciato il telefono in bagno con il registratore acceso per cercare di rilevare la fonte del rumore, e poi abbiamo sentito una macchina in funzione” .

Abbiamo iniziato a registrare in tutta la casa, e abbiamo raccolto i suoni delle catene, una partenza della moto e delle persone che urlavano“.

I Tait, entrambi 62enni, si resero presto conto che i rumori erano sotterranei e sembravano provenire da sotto il seminterrato che si trova sotto la cucina.

Determinato ad arrivare in fondo al mistero, Alan scavò due canali di 1,5 metri nelle pareti e sistemò le apparecchiature di registrazione all’interno dei pozzi.

Ha detto che i suoni che ha raccolto includono “una donna che urla, cani che abbaiano, una macchina da stampa in esecuzione, una moto, un clacson e una sirena della polizia“.

La coppia ha accumulato centinaia di ore di registrazioni dei diversi suoni, tutti che provengono da sotto casa.

La coppia ora viaggia per il Regno Unito avvertendo gli altri del loro calvario e provando a spargere la voce su “cosa sta succedendo” ad Ammanford.

Tutto ciò che voglio veramente è una spiegazione, perché ci sono persone che urlano? Ci deve essere qualcosa in corso. Abbiamo messo i microfoni dappertutto perché volevamo dimostrare o confutare ciò che stavamo ascoltando“.

Questi rumori provenivano dalla strada principale? Venivano dal parco vicino? Abbiamo messo i microfoni nella parte anteriore della casa, sul retro della casa, dentro e fuori, e nel seminterrato“.

Solo il dispositivo che avevamo lasciato nel seminterrato aveva raccolto le urla e altri rumori. Gli altri dispositivi, che stavano registrando simultaneamente nella parte anteriore e posteriore della proprietà, non hanno raccolto nulla.”

La coppia ha inviato a Wales Online una copia della chiave di casa, ma ha avvertito i giornalisti che sarebbero entrati nella proprietà a proprio rischio.

Nonostante si trovi in ​​un centro animato, la proprietà è nascosta in un vicolo stretto e solitario. La strada è piena di negozi e altre proprietà commerciali, bar un edificio vuoto accanto che è in vendita.

La cucina si trova direttamente sopra il seminterrato ora sigillato. Non c’è accesso diretto allo spazio sotterraneo, tranne che in una piccola buca con nove piedi di buio al di sotto di esso.

I Tait che hanno registrato all’interno delle mura del seminterrato, piuttosto che sopra un buco nel soffitto, sono fermamente convinti che qualcosa stia succedendo e hanno aperto una petizione per chiedere alle autorità di indagare ulteriormente.

Sostengono che la polizia sta ignorando le loro preoccupazioni e che “questa questione ha bisogno di un’indagine urgente e completa“.

La polizia di Dyfed-Powys ha confermato di aver ricevuto la corrispondenza di Alan e gli agenti hanno visitato l’area nel novembre dello scorso anno. Non hanno trovato prove di azioni illecite.

Ma i Tait credono che ci siano uomini, donne e bambini che vivono, dormono e lavorano sotto casa.

Alan crede ribadisce che ci siano “un bel po ‘di persone laggiù” ed è preoccupato che possa essere collegato alla tratta di persone o alla produzione di droga.

La coppia si rifiuta di tornare ad Ammanford e afferma di temere per la propria incolumità.

Stiamo viaggiando per il paese distribuendo poster e volantini su ciò che pensiamo stia succedendo“, ha detto Alan.

Vogliamo il maggior numero di persone possibile per far sapere che la polizia è sollecitata a svolgere un’indagine più approfondita. Non vogliamo tornare indietro finché la questione non sarà risolta“.

Penso che abbiamo a che fare magari con un’organizzazione criminale seria, e penso che le nostre vite potrebbero essere in pericolo se sapessero dove siamo ora.

Loading...
Potrebbero interessarti

Test visivo: Riesci a vedere i due animali in foto?

Un nuovo test visivo questa volta basato non tanto sull’abilità di osservatore,…

Animali mutilati, nel Regno Unito torna la paura delle streghe

L’orrore delle mutilazioni sugli animali torna a sconvolgere il Regno Unito. Gli…