La mummia della sirena in Giappone è reale?

Redazione

Scienziati giapponesi sono stati in grado di mettere le mani su una misteriosa creatura simile a una sirena che sarebbe stata catturata dai pescatori nell’Oceano Pacifico al largo dell’isola di Shikoku tra il 1736 e il 1741 allo scopo di studiare usando la tomografia computerizzata, come riportato dal Mirror.

Gli specialisti della Kurashiki University of Science and Arts in Giappone stanno studiando una mummia di 30 centimetri di una sirena, che ora si trova nel tempio della città di Asakuchi.

La mummia della sirena in Giappone reale

La creatura ha un aspetto terrificante: una terribile smorfia si è congelata sul suo viso, la sua bocca è socchiusa, dove sono visibili denti appuntiti, ha anche due braccia e una coda simile a un pesce.

Secondo la leggenda giapponese, le sirene garantiscono l’immortalità. Per fare questo, devi assaggiare la sua carne.

Pertanto, secondo l’organizzatore del progetto Hiroshi Kinoshita della Okayama Folklore Society, le persone che credono in questa leggenda hanno tentato di strappare e mangiare le squame della mummia sirena.

Accanto alla misteriosa creatura è stata trovata una lettera datata 1903, secondo la quale questa sirena sarebbe stata catturata accidentalmente dai pescatori nella zona della prefettura di Kochi.

Pensavano che fosse solo uno strano pesce e a suo tempo lo vendettero. Gli antenati del proprietario della mostra acquistarono il mostro e lo tennero come cimelio di famiglia. Come sia arrivato al tempio di Enjuin ad Asakuchi è ancora sconosciuto.

Kinoshita suggerisce che la “sirena” fosse composta da diverse parti dei corpi di un primate e di un pesce. Secondo il ricercatore, ciò è accaduto durante il periodo Edo, l’era della storia giapponese, che è durata dal 1603 al 1867.

Gli scienziati intendono identificare gli animali originali utilizzando la tomografia computerizzata o l’analisi del DNA e svelare il mistero della misteriosa creatura entro la fine di quest’anno.

Fonte@esoreiter

Next Post

Appassionato Archeologo rivela di aver trovato una città sommersa

George Gelé, un appassionato archeologo dilettante, ha affermato di aver trovato una città sottomarina con un campo energetico ed una piramide al largo delle isole Chandleur nel Golfo del Messico. L’eccentrico Gelé, che si descrive come un archeologo dilettante, è stato tantissime volte nel sito in cui crede si trovi […]
Appassionato Archeologo rivela di aver trovato una citta sommersa