La sveglia umana, era un lavoro ormai scomparso

Oggi, con l’avanzare della tecnologia, molti mestieri sono destinati a scomparire e i più apocalittici già si immaginano essere completamente sostituiti dai robot.

Ma già oggi molti mestieri, popolarissimi anche solo un secolo fa, sono ormai scomparsi ed addirittura non se ne ha più memoria.

Un esempio per tutti, la sveglia umana.

Sì, avete capito male: la sveglia un tempo non era sul telefono, che potevate scagliare lontano per non sentirla, ma era una persona in carne ed ossa che, per lavoro, aveva l’incombenza di svegliare chi doveva andare a lavoro.

In pratica, la sveglia umana era una persona che girava per le vie della città e bussava alle finestre della gente che gli aveva affidato l’incarico il giorno precedente.

Se la finestra era al piano terra si aveva un risveglio “dolce”, con il semplice picchiettare sul vetro o sul legno, ma per chi abitava ai piani alti si usavano anche bastoni molto lunghi e cerbottane.

Duratela rivoluzione industriale inglese, avvenuta fra il 1760 e il 1890 circa, le sveglie umane, conosciute in Inghilterra e Irlanda come “Knocker-up” erano numerosissimi, e spesso erano persone anziane che si occupavano di svegliare i più giovani per il lavoro.

Loading...
Potrebbero interessarti

Facebook ritorna alla realtà virtuale con Oculus Go

Se tutti gli esperti sono pronti a giurare che il futuro sia…

Samsung presente i nuovi Galaxy Tab S2, i più sottili al mondo

La casa coreana Samsung ha finalmente soddisfatto l’attesa della sua esigente utenza…