La Svezia dirà addio alle sigarette da metà 2019

Il fumo, attivo e passivo, negli ultimi anni ha provocato milioni di morti in tutto il mondo, colpendo direttamente l’apparato respiratorio ma anche andando ad aggravare diverse patologie preesistenti.

Assodato che le sigarette sono cancerogene, i governi di mezzo mondo stanno cercando di disincentivarne l’uso, ma con ben pochi risultati.

I divieti, anche qui in Italia, si stanno diffondendo progressivamente: ormai non è solo vietato e sanzionato fumare in presenza di bambini o donne incinte, ma lo è anche nella maggior parte dei locali e dei luoghi aperti al pubblico.

La Svezia invece ha deciso di prendere una decisione estrema: nella nazione sarà vietato fumare persino all’aperto.

Nello specifico, dal primo luglio del 2019 il divieto di fumo, già esistente in bar e ristoranti dal 2005, sarà esteso a parchi, banchine di attesa dei treni nelle stazioni ferroviarie, ristoranti all’aperto e all’ingresso dei luoghi consentiti ai fumatori.

In Svezia, il fumo è attualmente consentito in aree fumatori dedicate nella maggior parte dei luoghi di lavoro e dei luoghi pubblici.

Le iniziative intraprese finora nel paese hanno già dato buoni risultati: i dati mostrano infatti che nel 2016 solo l’11% dei 10 milioni di svedesi fuma tutti i giorni con regolarità e circa il 10% occasionalmente.

Il prossimo obiettivo è quello di rendere il paese scandinavo senza fumo entro il 2025.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nascono tre gemelle identiche, due siamesi

Evento straordinariamente raro in Texas, negli Stati Uniti. Una donna ha partorito…

Antartide: Monoliti e muraglie scoperte sotto il ghiaccio?

Durante la visualizzazione della superficie dell’Antartide su Google Earth, il canale video…