Le targhe diventano portabili: ecco tutte le novità

Redazione

Quando si cambia auto forse la cosa più fastidiosa è proprio questa: dover cambiare necessaria targa, dopo magari che ci si sono voluti mesi per memorizzarla, senza contare il costo effettivo da sborsare per la nuova targa.

Ma molto presto questo potrebbe cambiare ed ad annunciarlo è il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli: “La portabilità della targa – quando si cambia auto – sarà presto realtà”.

Il ministro lo ha annunciato nel suo intervento al Senato, durante il dibattito sulla mozione di sfiducia nei suoi confronti, spiegando che “la notizia di una importantissima misura che porterà a breve un risparmio in termini di tempo e denaro per tutti i cittadini: ossia la portabilità della targa quando si cambia auto. Si tratta di una di quelle innovazioni che avvicinano il mio ministero alla vita di tutti e di cui vado fiero”.

Secondo le anticipazioni del Sole 24 Ore, il ministro Toninelli avrebbe approntato uno schema di regolamento per il varo nel prossimo consiglio dei ministri, che prevedrebbe la targa personale per i 15 anni successivi all’acquisto, anche nel caso in cui dovesse cambiare poi nuovamente autovettura.

Con un risparmio di 41,78 euro, ovvero il costo di acquisto della targa stessa, mentre gli altri oneri (dal bollo alla motorizzazione) resterebbero immutati.
La targa segue l’intestatario anche in caso di utilizzo provvisorio di un altro veicolo per più di 30 giorni, esclusi i casi di comodato o noleggio senza conducente.

Next Post

Wanna Marchi e figlia danno spettacolo da Barbara D’Urso

Quando si guarda un programma di Barbara D’Urso ci si aspetta sempre di assistere a una buona dose di trash, con personaggi ed ospiti appositamente scelti non certo per la loro pacatezza e cultura. Ma durante l’ultima puntata di “Non è la D’Urso”, forse per tenere alti gli ascolti che […]