Wanna Marchi e figlia danno spettacolo da Barbara D’Urso

Quando si guarda un programma di Barbara D’Urso ci si aspetta sempre di assistere a una buona dose di trash, con personaggi ed ospiti appositamente scelti non certo per la loro pacatezza e cultura.

Ma durante l’ultima puntata di “Non è la D’Urso”, forse per tenere alti gli ascolti che rischiavano di abbassarsi e perdere la sfida con la concorrenza, si sono raggiunti livelli altissimi di trash, ospitando in studio nientemeno che Wanda Marchi e sua figlia Stefania Nobile.

Le due ex venditrici televisive condannate a quasi 10 anni per truffa hanno risposto, con il loro solito piglio polemico e con spavalderia, ai 5 personaggi dell’“Uno contro tutti”, uno dei momenti più attesi del programma di Canale 5.

Tante le cose dette e controbattute, ma il clou si è raggiunto quando Wanna ha dichiarato “ho venduto sale ai deficienti e per questo siamo state punite” riferendosi alla truffa che hanno perpetrato vendendo sale come rito anti sfortuna, e quando sua figlia Stefania attaccata dal pubblico ha inveito: “Questo è il popolo italiano che vuole gli assassini liberi e Wanna Marchi in galera”.

Dopo la trasmissione, su Instagram, le due hanno poi commentato l’atteggiamento della conduttrice sostenendo con forza che è stata tesa loro una trappola:

“Barbara d’Urso? Ha sbagliato il mio nome, mi ha sempre chiamato Stefania Nobili, ma non fa niente. Tenere testa a una lavoro così non era facile. D’altra parte, lei fa il suo gioco. Ho sempre detto che non mi è simpatica. Ha un pelo sullo stomaco così. Ma nessuno può fare quello che fa lei, lo sa fare solo lei e per questo è una numero uno. Non puoi avere sentimenti…”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Donatella Rettore, nessun bambino arrivato dopo un doloroso aborto

Ci sono delle esperienze che cambiano inesorabilmente una persona, segnano talmente profondamente…

Il Segreto, anticipazioni sabato 14 maggio

Anche questa settimana in compagnia dei nostri beniamini de Il Segreto si…