Lo sai che percepiamo il mondo esterno con un ritardo di 15 secondi

Redazione

Il cervello umano percepisce la realtà circostante con un ritardo, il cui valore è di circa 15 secondi.

Davanti alla nostra mente compaiono immagini del passato e non del presente, hanno scoperto i ricercatori statunitensi.

Gli scienziati che rappresentano l’Università della California a Berkeley hanno condotto un esperimento che ha dimostrato che il cervello ci trasmette immagini del passato con un ritardo di 15 secondi e non mostra la realtà attuale.

Lo sai che percepiamo il mondo esterno con un ritardo di 15 secondi

Stiamo parlando di un meccanismo neurofisiologico chiamato “campo di continuità” – ci permette di percepire l’ambiente in modo più olistico.

Se il nostro organo pensante aggiornasse l’immagine in tempo reale, allora vedremmo il mondo come qualcosa di intermittente, con continue contrazioni di ombre e oggetti in movimento. Per proteggerci da questo, il nostro cervello funziona come una macchina del tempo, tenendoci dentro 15 secondi passati, in modo da poter percepire meglio la realtà circostante“, affermano gli scienziati.

Gli autori dello studio hanno condotto un esperimento che ha coinvolto 100 volontari a cui sono stati mostrati video di 30 secondi con volti che cambiano. Alla fine di ogni video, i soggetti dovevano determinare l’aspetto finale del viso e quasi sempre sceglievano l’aspetto che aveva il viso al centro del video.

Next Post

San Valentino: idee regalo per lui, storia e curiosità della “festa” più attesa da tutti gli innamorati

San Valentino è la festa attesa da tutti gli innamorati, è ormai alle porte e gran parte delle persone sono alle prese su quali tipologie di regalo fare al proprio e alla propria partner. C’è chi decide per i gioielli, chi per i classici cioccolatini e chi per i viaggi […]
San Valentino idee regalo per lui