Malato di Covid, racconta la sua esperienza pre-morte

Redazione

La vita dopo la morte è reale, almeno secondo un uomo che era sull’orlo della morte dopo esser stato colpito in modo sintomatico dal Covid-19 e che ora afferma di aver intravisto l’aldilà.

Malato di Covid racconta la sua esperienza pre-morte

Una persona di nome Lee ha rivelato come crede sia l’aldilà. C’è vita dopo la morte è una domanda che ha afflitto l’umanità fin dall’alba dell’uomo, ma Lee adesso è sicuro della risposta. Dopo essere stato colpito in modo grave dal Covid-19, Lee ha detto di essere stato portato d’urgenza in ospedale.

Lee ha scritto sulla Near Death Experience Research Foundation: “C’erano due medici del pronto soccorso che cercavano di somministrarmi una sorta di farmaci attraverso una flebo in ciascun braccio. Potrei dire che se avessi inspirato un altro respiro, sarebbe stato l’ultimo. Mi sono detto: ‘Questo è tutto, è andata!

La cosa successiva che so, sto galleggiando molto in alto sopra una foresta più incredibile che abbia mai visto. Vado avanti per miglia. In lontananza, c’era un bellissimo lago calmo“.

Non sentivo dolore. Mi muovevo, ma a un ritmo molto lento. Mi sentivo come se volessi essere in questo posto. Non avevo preoccupazioni“.

Lee ha descritto il luogo in cui si trovava come un “luogo sconosciuto e strano” in cui si librava sopra una grande foresta.

Ha aggiunto: “Era una foresta fitta e molto bella. In lontananza c’era un enorme specchio d’acqua calma“.

Per fortuna, Lee è sopravvissuto al calvario, ma ora è convinto che ci sia vita dopo la morte.

Tuttavia, alcuni ricercatori ritengono che visioni come quella di Lee siano normali e siano più la scansione del cervello stesso.

Il dottor Sam Parnia, direttore della ricerca in terapia intensiva e rianimazione presso la NYU Langone School of Medicine di New York City, ha dichiarato:

Le persone descrivono la sensazione di una luce brillante, calda e accogliente che attira le persone verso di essa. Descrivono la sensazione di vivere i loro parenti defunti, quasi fossero venuti ad accoglierli. Spesso dicono che in molti casi non volevano tornare, è così comodo ed è come una calamita che li attira che non vogliono tornare. Molte persone descrivono la sensazione di separarsi da se stesse e di osservare medici e infermieri che lavorano su di loro“.

Next Post

Anomalia rilevata su Marte, c'è ossigeno e sta aumentando

L’atmosfera di Marte sorprende regolarmente i ricercatori. In precedenza, sono stati registrati salti nella concentrazione di metano e recentemente si è verificata un’anomalia simile con l’ossigeno. Quali sono le ragioni dei seguenti cambiamenti, gli esperti non possono dirlo con certezza. Un aumento della concentrazione di ossigeno è stato notato dal rover Curiosity […]
Anomalia rilevata su Marte ossigeno e sta aumentando