Microsoft e Activision Blizzard, cosa cambierà?

Redazione

Microsoft ha annunciato questa settimana l’acquisizione del colosso dei videogiochi Activision Blizzard per quasi 70 miliardi di dollari.

Dopo aver acquistato ZeniMax Media la scorsa primavera per poco meno di 8 miliardi di dollari, Microsoft continua ad espandersi e investire nei videogiochi.

Acquistando Activision Blizzard, il gruppo americano acquisisce un catalogo di giochi molto popolari come World of Warcraft, Call of Duty o Guitar Hero.

Microsoft e Activision Blizzard cosa cambiera
foto@Wikimedia

Se il portafoglio di Microsoft ottiene franchising molto redditizi, sono i clienti Game Pass che vedono il loro catalogo rafforzato. Sia su Xbox che su Windows, gli abbonati ora hanno accesso ad alcuni dei nuovi prodotti più popolari.

Questo acquisto pone Microsoft sul terzo gradino del podio dei più grandi aziende del settore, dietro a Tencent e Sony.

In un mercato che viene valutato più di 100 miliardi di dollari l’anno, il colosso americano sta affondando i colpi, in un momento in cui le piattaforme di streaming – Netflix e Amazon in testa – stanno investendo anche nei videogiochi per le rispettive piattaforme.

Unico neo, e non meno importante: il boss Bobby Kotick è attualmente ancora in carica nonostante le accuse che incombono su Activision Blizzard.

Il gruppo è stato bacchettato ultimamente per il suo ambiente di lavoro sessista, le indiscrezioni infatti parlano di dimissioni, non appena l’acquisizione sarà terminata ufficialmente.

Next Post

Facebook con Metaverse potrebbe utilizzare le nostre espressioni facciali

Ribattezzandosi Meta, dal 28 ottobre, Facebook ha affermato chiaramente la sua volontà di realizzare il suo progetto metaverse, un’interfaccia utente immersiva che rappresenterebbe un importante passo avanti rispetto al Web attuale. Se i contorni di questo progetto non sono ancora chiari oggi, diversi brevetti sono stati depositati dalla società e […]
Facebook con Metaverse potrebbe utilizzare le nostre espressioni facciali