Nancy Brilli e la sua infanzia infelice, l’intervista del Corriere

Eleonora Gitto

Nancy Brilli e la sua infanzia infelice, l’intervista del Corriere della Sera.

Nancy Brilly è una delle poche soubrette simpatiche e al contempo serie in circolazione.

In una lunga intervista al Corriere della Sera, si racconta: “La mia infanzia non la ricordo proprio, di mamma niente, eppure dieci anni, l’età che avevo quando è morta, non sono pochi”.

“Mia madre è completamente scomparsa dalla mia vita. Ho provato a ricordare qualcosa sotto ipnosi, con l’analisi. In varie forme. Nemmeno un ricordo. Troppo dolore. Quando guardo una foto di mia madre, è come se guardassi una sconosciuta. E mi spiace. Se perdi il ricordo della persona, la perdi”.

“L’infanzia è stato il periodo più bruto della mia vita, prosegue Nancy. Sono cresciuta con mia nonna paterna e delle zie. Avevo l’endometriosi e non lo sapevo”.

Nancy Brilly è stata sposata prima con Massimo Ghini, poi con Luca Manfredi, dal quale ha avuto il figlio Francesco.

Non sono il tipo di madre amica del proprio figlio, credo di avergli dato solidità. A quasi 53 anni la famiglia non è detto che debba essere quella canonica, anzi, quasi mai lo è. La famiglia sono gli amici che ti vogliono bene”.

Next Post

Gemma Galgani: mi sento pesantemente offesa

Gemma Galgani continua ad essere la protagonista indiscussa del trono over di Uomini e Donne: il suo desiderio di un uomo più giovane, il vestirsi da ragazzina cercando di camuffare la sua età, gli scontri infiniti con Tina Cipollari, nel bene e nel male la pongono sempre al centro dell’attenzione. […]
gemma galgani pesantemente offesa