Nasa: rinviato il primo volo di Ingenuity su Marte

Redazione

L’American Aeronautics and Space Administration ha annunciato la scorsa settimana che l’elicottero Ingenuity si stava preparando a compiere il suo primo volo sul Pianeta Rosso, ma i piani della Nasa non sono andati come previsto. La data in cui l’agenzia spaziale volerà un elicottero su Marte per la prima volta l’8 aprile è stata posticipata. È stato annunciato che il volo non poteva essere effettuato prima dell’11 aprile.

Nasa rinviato il primo volo di Ingenuity su Marte
foto@Wikimedia

È stato annunciato che l’elicottero Ingenuity, inviato su Marte dall’American Aeronautics and Space Administration Nasa, ha ritardato il primo volo, previsto per l’8 aprile.

L’elicottero da 1,8 chilogrammi denominato Ingenuity, trasportato dal rover Perseverance, era previsto per l’8 aprile, per il primo volo su Marte. Tuttavia, la NASA ha annunciato che la data del primo volo sul pianeta in questione è stata ritardata. Nella dichiarazione resa dalla Nasa, si afferma che “La partenza non avverrà prima dell’11 aprile e i dati raggiungeranno la Terra il 12 aprile“.

L’elicottero chiamato Ingenuity ha raggiunto il cratere Jezero il 18 febbraio 2021, nel ventre della nuova navicella Perseverance atterrata su Marte.

L’elicottero, molto leggero, è in grado di volare nell’atmosfera marziana, l’atmosfera del pianeta Marte ha una densità dell’1 percento dell’atmosfera terrestre. Ecco perché le eliche dell’elicottero si muovono 10 volte più velocemente di un normale elicottero.

L’elicottero Ingenuity non ha altra missione che volare nell’atmosfera marziana. Grazie all’elicottero, la Nasa capirà se l’atmosfera marziana sarà adatta al volo. Con una telecamera montata, l’elicottero fotograferà anche le aree in cui sta volando.

Di notte nel cratere di Marte Jazero l’aria è di meno 90 gradi. Gli ingegneri della NASA affermano che questa bassa temperatura spingerà l’elicottero al limite.

Dopo che Ingeunity lascia il veicolo Perseverance, volerà in un’area di tre metri. L’elicottero atterrerà nuovamente nell’area di decollo e invierà alla Terra scatti fotografici della superficie marziana dall’alto.

Next Post

Stephen Hawking risveglia la profezia su un virus alieno

Sulla base dell’epidemia di coronavirus, complottisti e teorici hanno affermato che l’umanità potrebbe affrontare un virus mortale dallo spazio in futuro e forse il virus alieno potrebbe distruggere l’umanità. Con questa affermazione, gli spaventosi avvertimenti del famoso fisico Stephen Hawking tornarono già di moda. I teorici quindi sostengono che le […]
Stephen Hawking risveglia la profezia su un virus alieno