Natale, cosa si mangia di tipico nel mondo?

Ci siamo alzati da tavola da poche ore ed abbiamo tutti indistintamente l’impressione di rotolare: del resto, come si fa a rimanere leggeri quando, da nord a sud, sono una miriade le prelibatezze e leccornie che si preparano per festeggiare Natale?

Naturalmente ogni paese del mondo dove questa festività si festeggia, e sono oltre 160 stati in ogni angolo del globo, ha i suoi piatti tipici, che a noi possono sempre più o meno inconsueti.

Partendo dai paesi più vicini a noi, in Francia si prepara la Galette de Rois(Torta dei Re), pasta sfoglia ripiena di crema alla mandorla: al suo interno è nascosta una statuetta del presepe e chi la troverà sarà incoronato “Re della festa!”.

In Spagna invece si consuma il Polvorones, una torta di Natale preparata con strutto, farina, limone, cocco e caffè ed il Mazapanes, costituito da zucchero e mandorle, arricchito da latte in polvere e tuorlo d’uovo.

I Lebucken sono famosi anche in Trentino Alto Adige, ma questi dolci speziati sono tipici della Germania. Quelli più famosi sono quelli di Norimberga, che d’altronde è anche la città dei mercatini di Natale più noti.

In Grecia è impossibile non mangiare i Melomakarona, che sono speciali perché all’interno hanno tutti i sapori del Natale: sono infatti biscotti composti da spezie come la noce moscata, il chiodo di garofano e la cannella, e ha un cuore morbido e dolce fatto di miele e scorza d’arancia.

A Londra invece non è Natale senza il Christmas Pudding, lo storico budino della tradizione.

In Messico si mangiano in abbondanza le Buñuelo, croccanti frittelle che non sono un dolce da pasticceria, ma tipico delle feste in famiglia, semplice e veloce.

In Etiopia si prepara il Doro Wat on Injera, una pasta spugnosa e soffice che si chiama Injera servita con carne ed un’ottima e colorata varietà di spezie e condimenti.

Il piatto tipico danese è invece il Risalamande. E’ un dolce tradizionale fatto con crema, vaniglia, mandorle e pudding di riso il tutto amalgamato fino a formare un tortino cremoso e delicato che si serve a Natale con amarene e frutti di bosco sciroppati.

Infine impossibile non citare la Pavlova australiana, a base di meringa, panna, frutti di bosco, kiwi e fragole: frutta fresca per passare il Natale in spiaggia a temperature altissime.

Loading...
Potrebbero interessarti

Mostra le sue parti intime alla madre, la moglie vuole lasciarlo

Il marito mostra le sue parti intime alla madre, così come faceva…

Giappone, case in regalo nelle città fantasma

Da qualche ora, sui social, sta rimbalzando una strana notizia: in Giappone…