Ogni individuo ha la sua persona e unica nube di batteri

Una notizia a dir poco traumatica per i maniaci dell’igiene, e certamente un colpo pesante per quanti stanno attenti a germi e batteri, lavandosi le mani quasi maniacalmente.

Se è vero infatti che la cura della propria igiene personale è fondamentale, è altrettanto vero che ognuno di noi è avvolto dalla sua nube di batteri: batteri, virus e funghi vivono sulla nostra pelle o nella nostra bocca o nelle nostre vie aeree (e non solo: anche nell’intestino o nella vagina) e li disperdiamo nell’ambiente.

Questa ‘nuvola’ di batteri ha una sua personale impronta che la collega inequivocabilmente alla persona cui appartiene: i ricercatori sono giunti a tale conclusione dopo aver sequenziato i microrganismi emessi nell’aria da 11 diverse persone in una camera sterile.

“Ci aspettavamo di rilevare il microbioma umano nell’aria attorno a ciascuno, ma siamo rimasti sorpresi dal riuscire a identificare la maggior parte degli occupanti della stanza campionando la loro nuvola di batteri”, spiega James Meadow, tra gli autori del lavoro pubblicato su ‘PeerJ’ e ripreso da vari media internazionali.

Next Post

Tumore, in Italia si sopravvive di più che nel resto d’ Europa

Le neoplasie rimangono, ad oggi, una delle principali cause di morte, in Italia come nel mondo, eppure una buona notizia è arrivata: in Italia si muore sempre meno di cancro e, se si fa un confronto con l’Europa, appare chiaro che la sopravvivenza per i vari tipi di tumore nel […]