Padova, nel ristorante cinese servono zampe di orso
Padova, nel ristorante cinese servono zampe di orso

Si chiama “Yi Hia Ren” il ristorante cinese di Padova in cui sono state servite zampe di orso.

Il ristorante cinese “Yi Hia Ren”, che si trova nel centro China Ingross in corso Stati Uniti 9, il 4 gennaio è stato perquisito dai NAS in seguito a una denuncia “fotografica”.

In pratica qualcuno in cucina rimasto basito per l’insolita pietanza da cucinare, ha pensato bene di immortalare la “carne” prima di essere cucinata.

Le foto poi sono state consegnate agli inquirenti che si sono subito attivati per capire da dove arrivassero quelle “pregiate” zampe, giacché la caccia all’orso in Italia è severamente vietata perché si tratta di una specie protetta.

Pare che la “pietanza proibita” sia stata servita a una tavolata di amici il 28 novembre scorso.

Lingli Zhu, 47enne moglie del titolare Xiaodong Feng di 52 anni, non potendo negare che nel suo locale erano state servite zampe di orso, ha dichiarato agli inquirenti: “Un amico commerciante cinese, di cui non ricordo il nome, è arrivato con le zampe d’orso provenienti dalla Slovenia e mi ha pregato di cucinarle per i suoi amici”.

Ricordiamo che l’orso in Europa si può cacciare, dietro opportuna autorizzazione, solo in alcuni paesi europei come la Svezia e la Slovenia.

In Italia la carne di questo nobile animale può essere consumata solo se è dimostrata la provenienza da questi paesi.

Ovvio che adesso non si può risalire alla provenienza dell’orso cucinato a Padova, ma a carico del titolare del ristorante cinese sono state comunque contestate infrazioni di tipo amministrativo.

Ovviamente, l’inchiesta sulla provenienza delle zampe continua. Nel frattempo il PM Roberti, dopo il blitz nel ristorante, ha ordinato ai NAS anche di controllare tutti i ristoranti cinesi della provincia di Padova.

Loading...
Potrebbero interessarti

Aosta, prima città in Italia per qualità della vita

La città di Aosta è prima in Italia quanto a qualità della…

Parma, capotreno trova 8.500 euro sui binari

A Parma un capotreno trova 8.500 euro sui binari. I soldi sono…