Panta Rei, ecco da dove deriva la celebre locuzione greca

Nei periodi particolarmente difficili, nei momenti in cui facciamo fatica a guardare avanti con ottimismo, quando vogliamo convincerci che molto presto il peggio sarà alle spalle ci facciamo coraggio dicendoci che “tutto scorre” e “tutto passa”: insomma, Panta Rei?

Ma da dove deriva questa celebre locuzione greca che ormai è entrata nel linguaggio comune?

Innanzitutto cominciamo col dire che questa espressione spesso viene usata per indicare tutta la dottrina di Eraclito, filosofo greco tra i più celebri del suo tempo.
La proposizione fa riferimento all’eterno divenire della realtà, che nella filosofia eraclitea viene paragonata a un fiume che solo apparentemente rimane uno e identico, ma si rinnova e si trasforma continuamente.

Come esplica nel suo trattato “Sulla Natura”, una delle sue opere più famose, tutto è destinato a mutare e a diventare magari irrisorio domani, anche il dolore e l’afflizione che oggi si sembra insuperabile o inaffrontabile.

“Non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato, ma a causa dell’impetuosità e della velocità del mutamento essa si disperde e si raccoglie, viene e va”, diceva Eraclito oltre duemila anni fa e ancora oggi noi non possiamo che dargli ragione.

Loading...
Potrebbero interessarti

USA, esercito spedisce per sbaglio spore di antrace

Stati Uniti. Delle sporedi antrace attive sono state inviate per errore da…

Julia Petta: il mistero della sposa italiana sepolta viva?

Il cimitero di Monte Carmel è rinomato come luogo di eterno riposo…