Perché sono importanti i tornelli per la sicurezza?
Perche sono importanti i tornelli per la sicurezza

I tornelli rappresentano una delle novità più interessanti in tema di sicurezza aziendale e non solo. Questi strumenti, infatti, sono da tempo utilizzati, ad esempio, quando si va allo stadio per una partita di calcio oppure per un concerto.

Ma dal punto di vista aziendale offrono davvero molti vantaggi. Grazie ai tornelli, infatti, è possibile controllare che ogni persona sia autorizzata ad accedere in una determinata area e in precise fasce orarie. Il tornello consente di contare quante persone entrano in azienda ma allo stesso tempo di controllare che l’accesso sia possibile alle sole persone autorizzate. L’installazione è facile e alcuni modelli sono posizionabili anche in varchi di dimensioni contenute, senza la necessità di effettuare opere di muratura.

La rilevazione degli accessi

Ogni azienda ha bisogno di controllare il registro degli accessi e delle uscite dalla propria struttura. Questo per conoscere il numero delle persone all’interno della struttura ma anche per una gestione più corretta delle risorse umane e per preparare le buste paga in base alle ore di lavoro.

Ciò comporta un netto risparmio di denaro. Grazie ad un sistema di rilevazione presenze infatti è possibile calcolare automaticamente l’importo esatto da versare ai dipendenti in base al numero di ore lavorate. L’alternativa ad un sistema automatizzato sarebbe il calcolo del libro paga manuale, che è soggetto a errori di calcolo umano.

L’installazione di un tornello riesce a ridurre l’assenteismo tra i dipendenti. Spesso accade che i normali cartellini cartacei vengano utilizzati da lavoratori a cui non sono assegnati per “aiutare” il collega che non arriva in orario. Grazie all’utilizzo di tornelli con badge personali è possibile limitare questa pratica.

Ed inoltre grazie a questi sistemi si migliora la produttività. I responsabili della gestione del personale spesso trascorrono una grande quantità di tempo in attività amministrative, quali l’approvazione delle richieste di permessi dei dipendenti, la creazione di programmi, la generazione di report della forza lavoro. Queste attività vengono assorbite in modo automatico da parte del sistema di gestione delle presenze facendo risparmiare tempo ai manager.

Come sono fatti i tornelli

L’invenzione del tornello come strumento per il controllo permanente degli accessi in un luogo pubblico, viene attribuita a Clarence Saunders, che nel 1916 lo usò all’interno del Piggly Wiggly, il primo supermercato self-service degli Stati Uniti.
In realtà i tornelli erano regolarmente utilizzati già nel 1890 nel Regno Unito per controllare i flussi di visitatori nelle Fiere del commercio e dell’industria.
Ancora prima, i tornelli insieme ad altri sistemi per il controllo degli accessi, venivano utilizzati dai mandriani per uscire dai recinti senza rischiare che il bestiame potesse scappare.


La prima installazione massiccia di tornelli avvenne a Glasow in Scozia presso l’impianto sportivo di Hampden Park, mentre già nella prima metà del XX secolo, in tutta la Gran Bretagna, l’accesso ai bagni pubblici era regolato dai tornelli.

Ma come sono fatti i tornelli? Quelli di ultima generazione, a tripode, sono realizzati in acciaio inox 304 oppure 316 se sono presenti agenti aggressivi come il cloro o zone marine. Questo genere di tornelli sono mossi da meccanismo bidirezionale selettivo che è dotato di deceleratore idraulico e logica di controllo con sblocco automatico del tripode per mancata tensione.

È inoltre dotato di un dispositivo di completamento meccanico della rotazione che permette di completare la rotazione del tripode dopo una prima spinta manuale e di uno speciale dispositivo che impedisce l’inversione della rotazione oltre che di un deceleratore meccanico che rallenta la rotazione del tripode fino alla sua posizione di riposo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Un buco nero sta divorando se stesso in una lontana galassia

Un buco nero sta divorando se stesso in una lontana galassia. In…

Palermo, anche un’app per supportare chi non paga il pizzo

La Sicilia da sempre è una delle terre più martoriate dalla mafia…