Quali alimenti fanno bene alle nostre gengive?

Redazione

Le gengive costituiscono il tessuto mucoso che protegge la base dei denti e li lega all’osso. Se seguiamo una dieta povera di determinati nutrienti, è più difficile per i tessuti della bocca resistere alle infezioni. Il risultato? Lo sviluppo di una malattia parodontale come la gengivite, che è l’infiammazione della gengiva dovuta all’accumulo di batteri, o parodontite, che si verifica quando la gengivite progredisce e finisce per distruggere l’osso di supporto del dente, il che può portare alla perdita di stabilità.

Concentrandosi sulla dieta, quali sono gli alimenti che possono aiutarci a migliorare la salute della nostra bocca, in particolar modo delle nostre gengive?

Quali alimenti fanno bene alle nostre gengive

Cominciamo dall’immancabile vitamina C; “La vitamina C stimola la creazione del collagene, il componente principale delle gengive e responsabile del mantenimento del tessuto connettivo. Con il passare degli anni la produzione di collagene diminuisce, per questo è necessario consumare cibi che contribuiscono alla sua rigenerazione”, spiega la dottressa Escorial, dentista della Direzione Sanitaria di Sanitas Dental.

Non solo gli agrumi contengono vitamina C, ci sono anche alimenti come il kiwi che si distinguono per il loro alto contenuto di questo principio attivo che aiuta a preservare la salute dei nostri denti e delle nostre gengive. Anche peperoncino o prezzemolo dovrebbero essere aggiunti alla lista della spesa per questo motivo.

Il pesce grasso, come il salmone, lo sgombro, le sardine o il tonno, tra gli altri, contengono vitamina D, che è importante per prevenire i problemi legati alle gengive. “Per evitare la comparsa di malattie in questa parte della bocca, è necessario, oltre a garantire una corretta igiene dentale, consumare cibi con vitamina D che facilitano l’assorbimento di calcio e fosforo, componenti che rinforzano le gengive per resistere alle infezioni che li influenzano ”.

Le uova sono un altro alimento, insieme al fegato di manzo e al pesce grasso, che contiene vitamina D, essenziale per prevenire le malattie parodontali, note anche come malattie gengivali. Ed è che per avere una buona salute orale è necessario che, oltre a prevenire la carie, si ponga l’accento sulla cura delle gengive per evitare possibili infezioni.

Gli spinaci sono molto importanti, nella verdura a foglia verde troviamo anche il calcio, un ingrediente che aiuta a preservare la salute delle nostre gengive, e che si trova anche nei ceci, nei broccoli, nei cavoli o nel tofu.

Altro alimento altrettanto importante sono i latticini con il loro apporto di calcio, che possiamo trovare in gran parte di loro. Insieme al fosforo, aiuta a rafforzare una zona sensibile come le gengive. L’esistenza di una patologia parodontale può essere rilevata attraverso diversi sintomi oltre all’infiammazione e al sanguinamento delle gengive, tra cui alitosi, dolore durante la masticazione, sensibilità dei denti , mobilità dei denti e retrazione delle gengive.

Next Post

Riscaldamento globale, causa principale del coronavirus

Il coronavirus SARS-CoV-2 è apparso grazie alle migrazioni di pipistrelli causate dal riscaldamento globale.  A causa del cambiamento climatico, i pipistrelli sono migrati in un nuovo ambiente e hanno portato con sé i loro virus, tra i quali l’antenato del colpevole dell’attuale pandemia. Questa ipotesi è stata espressa in un articolo scientifico pubblicato […]
Riscaldamento globale causa principale del coronavirus