Quanti caffè possiamo bere al giorno?

Redazione

Sono poche nel mondo le persone che non amano il caffè e ancora meno (ammesso che esistano!) sono i Paesi in cui questa bevanda non venga consumata pressoché ogni giorno. Un piacere che diventa spesso un rito sociale e che a volte scandisce perfino le nostre giornate, tanto che i fedelissimi a cui si rompe la moka o la macchina del caffè dovranno trovare ricambi frog caserta per recuperare la loro quota di caffè quotidiana.

A questo proposito, però, è sempre importante chiedersi fino a dove si possa arrivare prima di correre rischi per la salute. Ce lo dice uno studio pubblicato di recente sull’American Journal of Clinical Nutrition, che imposta a 5 il limite massimo di tazzine di caffè consentite nell’arco di una giornata. Dalla sesta in poi, affermano gli esperti che hanno partecipato alla ricerca, il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari si alza notevolmente.

Il motivo è presto detto, ed è legato alla quantità di caffeina che la bevanda contiene e che risulta, come sappiamo, uno stimolante per l’organismo: più caffè beviamo più ci sentiamo nervosi, agitati e irritabili e questo a lungo andare può rappresentare un rischio per la salute del cuore. Lo studio è stato effettuato nel Regno Unito analizzando le abitudini alimentari, i dati genetici e la salute di quasi 350mila persone tra i 37 e i 73 anni, prendendo in considerazione la correlazione tra consumo elevato di caffè e presenza di malattie cardiovascolari.

I risultati parlano chiaro: indipendentemente dalla presenza di un gene, il CYP1A2, in grado di far “smaltire” in fretta la caffeina (chi lo possiede è in grado di eliminarla dal proprio corpo ben 4 volte più velocemente rispetto a chi non lo possiede), gli effetti collaterali per il cuore e per l’apparato circolatorio in generale si sono presentati nel momento in cui le persone coinvolte nello studio bevevano più di cinque tazzine di caffè al giorno, con un rischio più alto del 22% di avere problemi al cuore. Niente “sconti”, quindi, nemmeno per i portatori di questa mutazione genetica, che non sono risultati esenti da questo problema.

Si stima che ogni giorno, nel mondo, si bevano oltre tre miliardi di tazzine di caffè, tenendo conto solo quelle servite nei locali pubblici e non di quelle “casalinghe”. Il vero imperativo è la moderazione e risulta fondamentale capire quindi quali siano i limiti da non oltrepassare per non incorrere in problemi di salute, per il caffè esattamente come accade per moltissimi altri cibi e bevande.

Next Post

Giulia De Lellis: non posso avere segreti, dico tutto

Giulia De Lellis, Andrea Damante e Irama, quali sono le verità e quali le storie inventante dal web. Giulia parla ormai a cuore aperto attraverso le IG Stories di Instagram, lei ha deciso di dedicare proprio questo “canale” per parlare dei suoi due amori: Andrea Damante e Irama. Ma quali […]
Giulia De Lellis che accusa ad Andrea Damante