Registrata una strana anomalia nel campo magnetico terrestre
Registrata una strana anomalia nel campo magnetico terrestre

Il 23 giugno, nel laboratorio Preston nel Regno Unito, i magnetometri hanno registrato strane fluttuazioni nel campo magnetico del nostro pianeta, che è durato circa mezz’ora. Fino ad oggi, gli scienziati hanno individuato cosa è successo.

Quando Stuart Green, il capo del laboratorio britannico, ha notato un’anomalia, ha deciso innanzitutto di controllare le informazioni sulla velocità del vento solare. Sorprendentemente, quel giorno non c’erano flussi che potessero “sollecitare” il campo magnetico.

Stewart ha deciso di contattare i suoi colleghi di altri paesi. A quanto pare, si è verificata un’anomalia magnetica non solo nel Regno Unito, ma piuttosto in tutto il mondo. Gli scienziati hanno iniziato a elaborare varie teorie per spiegare cosa è successo.

Registrata una strana anomalia nel campo magnetico terrestre

In fisica, ciò che è accaduto si chiama “pulsazione continua“. Si può immaginare un foglio di carta ondeggiante su cui qualcuno soffia. Il vento solare può avere un effetto simile sulla magnetosfera. Tuttavia, come determinato, non c’era vento solare il 23 giugno.

È noto che un campo magnetico si forma a seguito di processi nel nucleo terrestre. Di conseguenza, la vera causa delle vibrazioni può essere nascosta sottoterra.

Nel profondo del nostro pianeta, secondo gli scienziati, sta davvero accadendo qualcosa. Ad esempio, in Siberia la temperatura è in rapido aumento.

Finora, nessuno può dire cosa succede esattamente nel nucleo. Per studiare i processi, è necessario non solo esperienza, ma anche attrezzature.

Loading...
Potrebbero interessarti

Le azioni di Apple riprendono quota grazie a una mail di Cook

Negli ultimi giorni, dopo il tracollo dei mercati e delle borse asiatiche,…

Media World criticata da Arcigay per un volantino di San Valentino

Media World criticata da Arcigay per un volantino di San Valentino. Forte…