Salute sessuale, quante volte si hanno rapporti per le varie fasce d’età?

Eleonora Gitto

Salute sessuale, quante volte si hanno rapporti per le varie fasce d’età? La risposta ce la fornisce una ricerca del Kinsey Institute dell’Università dell’Indiana.

Si parla di sesso anche in termini di salute? Certo. Non basta la generica attività fisica, sia pur importantissima, o la dieta particolarmente adatta alla salute del corpo. Ci vuole anche una sana attività sessuale per star bene sia fisicamente sia mentalmente, adeguata ovviamente alle varie fasce d’età.

Col passare del tempo, contravvenendo a dogmi e luoghi comuni di provenienza più o meno cristiana, e non solo, si è capito che l’attività sessuale non solo non è eticamente sconveniente, ma nemmeno porta potenzialmente tutti i problemi che ci elencavano una volta, specialmente in termini di trasmissioni di malattie.

Perciò è naturale che per ogni fascia di età ci sia una sana propensione ad avere rapporti, in funzione ovviamente anche del proprio stato di salute.

In base a un recente studio condotto dal prestigioso Kinsey Institute dell’Università dell’Indiana, risulta con una certa evidenza che, al fine di raggiungere un’intimità appagante, non si devono tenere in considerazione solo l’invecchiamento e la resistenza fisica.

Certo, alcune patologie limitano naturalmente l’attività sessuale, come quelle cardiache o quelle legate alle disfunzioni urogenitali, tuttavia sembra influire in maniera importante anche l’aspetto dell’autostima e dell’attitudine personale a determinati stili di vita salutistici.

Il Professor Justin Lehmiller, coordinatore del team che ha eseguito ricerca, spiega: “Coloro che si sentono vecchi e dimostrano maggiori attitudini negative nei confronti dell’invecchiamento, sono più inclini a percepire i maggiori declini nella qualità della loro vita intima. In questo senso l’aspetto psicologico diviene essenziale, tanto che gli studiosi si sono spinti a dire che il cervello rappresenta il principale organo sessuale”.

L’affermazione, a dire il vero, ci sembra un po’ eccessiva, perché la funzione di surroga del cervello ad altri organi durante l’atto sessuale è quanto meno opinabile.

Tuttavia quella che ai più può sembrare una esagerazione, sta a indicare come realmente la componente non meramente fisica abbia una propria sua valenza e incida in maniera importante sia sulla frequenza che sulla qualità dei rapporti.

Nella ricerca è evidenziato come, su un campione di oltre mille individui, le fasce di età e i rapporti sessuali si relazionano :

  • Da 18 a 29 anni si fa sesso 2 volte alla settimana
  • Da 30 a 39 almeno 1.6 volte alla settimana
  • Da 40 a 49 meno di 1.3 volte alla settimana
  • Sopra i 50 anni 1 volta alla settimana o meno.

Ovviamente sono stime medie. E tuttavia sembrano sufficientemente confortanti.

Next Post

Un posto al sole trame dal 28 agosto al 1° settembre 2017

Trame settimanali dal 28 agosto al 1° settembre 2017 della soap made in Italy Un posto al sole. Ecco cosa avverrà a Palazzo Palladini situato nella bella Posillipo. Franco e Angela rientrano a Napoli e per loro si avvicina l’inevitabile momento del confronto. Marina intanto sente molta nostalgia di Matteo […]