Scegliere un modello di porta battente per la casa

Redazione

La scelta delle nuove porte interne per la casa va fatta con una certa attenzione. Prima di tutto perché sono un elemento importante per dare maggiore accento allo stile degli arredi e dell’architettura della casa. Secondariamente perché di solito si conservano le medesime porte anche per decenni; è quindi importante che abbiamo uno stile che piace a tutti gli abitanti della casa, che sia in armonia con gli arredi e che siano porte robuste, resistenti e facili da pulire. Oggi in commercio sono disponibili moltissimi modelli di porte a battente, anche perché sono le più classiche e tradizionali. Lo stile del pannello è il più vario possibile, sia per quanto riguarda le rifiniture che per colori, materiali e aspetto generale.

Scegliere un modello di porta battente per la casa

Una porta è per sempre?
In effetti la risposta a questa domanda dovrebbe essere no, ma in realtà spesso le porte arredano una casa per sempre, o fino a che non arriva un nuovo proprietario. Quindi è consigliabile scegliere un prodotto di qualità, come ad esempio una delle tante porte a battente proposte da Garofoli. Il segreto delle aziende che oggi propongono porte a battente è quello di offrire tanti diversi modelli, in modo che chiunque possa trovare ciò che desidera. All’interno della categoria a battente possiamo trovare porte che si differenziano per il materiale in cui sono fatte, ma anche per il tipo di installazione. Oggi sono particolarmente apprezzate le porte a battente filo muro, che possono anche celarsi nella parete in cui si aprono, senza alcuno stacco tra il pannello della porta e la continuità del muro. Una scelta ad effetto, ideale soprattutto per le cabine armadio o per le pareti divisorie nella zona giorno.

Il materiale di una porta a battente
Le classiche porte a battente sono in legno, un materiale durevole, bello ed elegante. Il legno si declina poi in mille diversi stili e sfaccettature, modificando l’essenza di partenza, ma anche il colore o il tipo di verniciatura. Per chi ama lo stile classico le porte in legno massello sono di certo la prima scelta, con il loro fascino intramontabile, garantito anche da prodotti per la verniciatura che mantengono a vista il calore del legno. Il pannello in legno massiccio può essere decorato con modanature di vario genere, che magari richiamino le boiserie presente all’interno di una stanza. Volendo però si possono installare porte in legno massiccio con inserti in vetro, che consentono un buon passaggio della luce. Il pannello può però anche essere laccato, con particolari laccature a poro aperto, che mantengono la bellezza del legno, oppure con vernici lucide in metacrilato, che offrono infinite possibilità di colore.Porte a battente in vetro
Negli ultimi anni le porte a battente in vetro si stanno sempre più utilizzando anche per le abitazioni. La bellezza del vetro può essere arricchita e ingentilita con profili in alluminio o in legno, con decori in legno acidato, che permettono anche di aumentare la privacy di chi vive all’interno della casa. Anche qui la scelta è molto varia, dipende sostanzialmente dai gusti di chi deve installare le porte a battente.

Next Post

Sud America: La nuova variante Lambda del Covid, preoccupa

Il Perù, uno dei paesi più colpiti dal coronavirus nel Sud America, si sta confrontando anche con la variante Lambda. Segnalata per la prima volta nella capitale, Lima, nell’agosto 2020, nell’aprile 2021 ha rappresentato il 97% di tutte le sequenze di coronavirus analizzate in Perù. Questa variante Lambda si trova […]
Sud America La nuova variante Lambda del Covid preoccupa