Scialpi su Twitter: Il gay pride è ormai obsoleto

Redazione

Molto importanti le dichiarazioni di Giovanni Scialpi, l’artista ha voluto dire la sua sul Gay Pride e sull’utilità di tale manifestazione.

Giovanni Scialpi, nato a Parma nel 1962, artista molto amato soprattutto durante gli anni 80, nel 2012 decide di cambiare il nome d’arte in un più internazionale “Shalpy”, dalle pagine del suo profilo ufficiale Twitter, in merito alla decisione di Imma Battaglia e Eva Grimaldi di sposarsi durante proprio il prossimo appuntamento del Gay Pride, definendo ormai la manifestazione come obsoleta.

Credo che il #gaypride stia diventando obsoleto se vogliamo andare avanti dobbiamo sentirci uguali senza orgogli inutili siamo gente normale”.

Scrive l’artista sul suo profilo social, le dichiarazioni di Scialpi trovano tra l’altro migliaia di consensi tra i suoi fan e gli utenti social, oltre 2mila retweet segno tangibile che le sue parole non sono certamente passate inosservate, anzi.

Tantissimi fan e follower infatti, condividono il pensiero dell’artista che già in precedenza aveva scritto: “…e magari combattere i nostri diritti senza culi al vento ma seri nelle sedi opportune”, parole sottoscritte da tantissimi fan che scrivono: “Condivido, gli eccessi sono diventati anacronistici” così come “Si può manifestare anche senza spogliarsi”.

Next Post

Malena già pronta a ritornare alla sua carriera hard

Al di là di tutto, l’esperienza all’Isola dei Famosi è stata certamente positiva: non è riuscita a vincere e non ha trovato l’amore, non essendo stata ricambiata dal modello Simone Susinna a cui si era molto avvicinata in Honsuras, ma ha ampliato senza dubbio la sua notorietà, che nel suo […]