Scienza conferma: In Europa siamo tutti parenti

Redazione

Secondo gli scienziati sulla Terra siamo tutti legati da una parentela che ci unisce.

Scienza conferma In Europa siamo tutti parenti

Nel 2013, Peter Ralph dell’USC Dornsife, un’università della California meridionale, ha utilizzato matematica, statistiche e analisi dei dati genomici per conoscere la demografia e l’evoluzione umana.

Insieme a Graham Coop, un genetista dell’Università della California, hanno messo insieme una prova basata sul DNA che tutti sulla terra sono imparentati con ogni altra persona, in qualche modo.

Parlando a phys.org, ha spiegato: “Il fatto che ognuno abbia due genitori significa che il numero di antenati per ogni individuo raddoppia ogni generazione. Utilizzando la matematica di base, possiamo calcolare che dieci generazioni fa ogni individuo aveva mille antenati, e 20 generazioni fa ne avevano un milione e così via“.

Ha poi esposto la teoria: “Ma quando arriviamo a 40 generazioni fa, ai tempi di Carlo Magno, arriviamo a un trilione di antenati e questo è un problema perché ora abbiamo più antenati di quante fossero le persone. Così si può dedurre che molti di quegli antenati devono essere la stessa persona.

Ralph ha spiegato: “All’inizio sembra un albero, con i rami che raddoppiano ogni generazione, ma poi molto presto i rami iniziano a incontrarsi e inizia a somigliare più a un arazzo simile a una ragnatela quando cugini lontani si sposano e condividono un set di nonni lontani“.

Questa ricerca si è basata su un documento del 1999 dello statistico di Yale Joseph Chang che ha concluso che tutti dobbiamo condividere un antenato comune e che “tutti gli individui che hanno discendenti tra gli individui di oggi sono in realtà gli antenati di tutti gli individui di oggi“.

Ralph e Coop hanno concentrato la loro ricerca genetica solo sull’Europa e sono riusciti a confermare le affermazioni di Chang.

Ralph ha aggiunto: “La lunghezza di una sequenza di DNA condivisa mostra quanto strettamente, o distante, due persone siano imparentate“.

Quindi le sequenze di DNA condivise con i genitori sono le più lunghe, quelle condivise con i nonni sono lunghe la metà e quelle condivise con i bisnonni la metà e così via“.

La nostra ricerca ha confermato ciò che Chang sospettava: che tutti coloro che erano vivi in ​​Europa mille anni fa e che avevano figli, sono antenati di tutti coloro che vivono oggi che hanno origini europee“.

Next Post

Google Earth dimostra che viviamo in una simulazione?

La domanda che molti si pongono, possibile che la nostra vita non sia niente altro che una simulazione. Dopo il TikTok di donna convinta di avere le prova che viviamo in una simulazione, un altro utente di TikTok ha condiviso una clip che mostra i possibili difetti di questa simulazione […]
Google Earth dimostra che viviamo in una simulazione