Scienziati rivelano: Scoperto cosa si vede prima della morte

Redazione

Molte persone credono che prima della morte una persona veda scorrere davanti a se, la storia della sua vita. Gli scienziati israeliani hanno deciso di verificare se questo può corrispondere al vero.

Gli scienziati dell’Università di Hadassah hanno studiato l’esperienza di duecento persone che “sono tornate dalla morte” e sono state in grado di scoprire molti dettagli interessanti.

Le persone condividevano i loro sentimenti al momento della morte e si è scoperto che tutti provavano la stessa cosa. Il passare del tempo ha rallentato e, davanti agli occhi, i “frammenti” della vita sono passati come in una luce brillante. Momenti vissuti in modo casuale ma fatti da vividi ricordi.

Perché alla fine della vita, una persona vede i suoi ricordi? Secondo i neuroscienziati, ciò è dovuto al fatto che i lobi prefrontale, temporale mediale e parietale del cervello sono attivati, dove l’afflusso di sangue si mantiene più a lungo. Di conseguenza, anche l’ossigeno viene fornito con il sangue, e quindi questi segmenti del cervello vivono più a lungo degli altri.

Gli autori dello studio scientifico hanno anche spiegato che questo “film pre-morte” può verificarsi davanti agli occhi di una persona che è in grave pericolo o sotto stress, ma le immagini saranno meno realistiche e molto più deboli rispetto al momento della morte.

Ciò è dovuto all’elevata concentrazione dell’ormone dello stress, l’adrenalina, che fa scorrere il sangue più attivamente verso le aree cerebrali sopra citate e li satura di ossigeno.

Next Post

I neolaureati italiani sono i meno pagati d'Europa

Sono i nostri giovani laureati i meno pagati in Europa? Sembrerebbe proprio di si stando ad un rapporto della multinazionale angloamericana Starting Salaries di Willis Towers Watson, che analizza le retribuzioni offerte ai neolaureati in 31 Paesi di tutto il mondo. Lo studio sulle condizioni dei neolaureati in Europa, tratteggia […]