Si avvicina il 2019, il caos per le predizioni di Baba Vanga

Redazione

La mistica Baba Vanga, che aveva previsto l’11 settembre e la Brexit, ha lasciato un messaggio molto triste per il 2019.

Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo, Baba Vanga ha lasciato delle previsioni veramente poco incoraggianti per il 2019, tra le cattive notizie il nuovo anno vedrà un mega-tsunami, un ulteriore collasso economico, Vladimr Putin diventerà l’obiettivo di un attentato.

La mistica cieca che ha predetto la Brexit, gli attacchi delle Torri Gemelle e l’ascesa dell’ISIS ha predetto quella che viene definita “l’oscurità mondiale” per tutto il 2019.

Baba Vanga è stata soprannominata la “Nostradamus dei Balcani” per le sue predizioni , che sembrano colpire con inquietante regolarità.

Gli eventi che ha descritto per il 2019, potrebbero davvero cambiare la nostra vita nei prossimi 12 mesi, sono stati appellati come “cupi e miserabili”, insomma un quadro poco incoraggiante per l’anno nuovo.

Tra le previsioni con scenari apocalittiche, si parla di un gigantesco tsunami, simile al disastro del 2004, che colpirà in Asia, un meteorite enorme che squarcerà i cieli della Russia, un Donald Trump che avrà un trauma cerebrale restando addirittura sordo.

Naturalmente così come ci sono i sostenitori di Baba Vanga, o comunque coloro i quali preferiscono essere imparziali e non esporsi a commenti positivi o negativi, esistono anche i detrattori che da molte settimane, con l’approssimarsi del nuovo anno, stanno commentando in rete.

Molti credono che le sue previsioni siano troppo distruttive, in molti commentano sui social:  “Quindi sarà un anno di tristezza mondiale?“, c’è però qualcuno che proprio non ci sta e scrive: “Prima di tutto è tutto spazzatura! Nessuno può predire il futuro!“.

Qualcun altro però si chiede anche, in modo interrogativo: “C’è anche qualche buona notizia o è tutto negativo“.

Baba Vanga, nata Vangelia Gushterova, scomparsa nel 1996 all’età di 85 anni, aveva già una grossa reputazione nel suo paese, la Bulgaria, come una preveggente ben prima della data della sua morte.

Alla veggente fanno capo centinaia di previsioni, delle quali molte non sono state scritte o archiviate, ma la sua fama è cresciuta a dismisura con le previsioni dell’11 settembre, della Brexit, dell’affondamento del Kursk nel 2000.

I suoi milioni di seguaci credono che abbia posseduto capacità paranormali inclusa anche la telepatia, di certo è che ci si creda oppure no le previsioni per il 2019 sono più nere della notte.

Next Post

Putin, in Russia testata nuova arma nucleare

La guerra fredda, almeno sulla carta, è finita da un bel pezzo ma le tensioni tra Usa e Russia non sono mai veramente finite. I leader dei rispettivi paesi si possono stringere la mano e firmare accordi più o meno vincolanti, ma sembra che la brama di affermare la propria […]