Sigaretta elettronica, 18enne finisce in ospedale con acqua nei polmoni
Sigaretta elettronica 18enne finisce in ospedale con acqua nei polmoni

La sigaretta elettronica (detta anche e-cigarette o e-cig) è un dispositivo elettronico nato con l’obiettivo di fornire un’alternativa al consumo di tabacchi lavorati (sigarette, sigari e pipe) che ricalchi le mimiche e le percezioni sensoriali di questi ultimi. È usata per diminuire la dipendenza e l’uso di sigarette, pipe e sigari tradizionali.

Il vantaggio rispetto alla sigaretta tradizionale sta nel fatto che non avviene alcun tipo di combustione, riducendo quindi i rischi connessi all’assunzione di sottoprodotti cancerogeni del tabacco. L’atto di utilizzare questo apparecchio è stato battezzato “svapare”: la e-cig è molto simile alla normale sigaretta in quanto mima la gestualità e le sensazioni.

Un ulteriore vantaggio che offre questo incredibile dispositivo è quello di poter fumare in qualsiasi luogo ( al bar, al ristorante, in ufficio etc etc ) in quanto il fumo passivo viene completamente sostituito da una nuvola innocua di vapore inodore.

Una questione però infiamma da tempo i dibattiti su tutti i media: la sigaretta elettronica fa male?

Innanzitutto c’è da dire senza ombra di dubbio che le sigarette elettroniche sono meno dannose rispetto a quelle classiche, a partire dal fatto che non c’è combustione del tabacco. Aspirare tabacco bruciato, così come masticarlo, è una delle cause primarie di morte a causa dei problemi cardiovascolari e polmonari correlate al tabagismo. Sotto questo punto di vista è possibile affermare che le sigarette elettroniche sono più salutari di quelle tradizionali, e possono essere un valido aiuto per smettere di fumare.

Tuttavia il problema sul quale molti detrattori si concentrano riguarda l’uso delle e-cig tra gli adolescenti: alcuni studi hanno esposto il problema che molti ragazzi provando la sigaretta elettronica, poi siano passati a quella tradizionale. Questi studi, però, non riescono a spiegare concretamente il perché di questo passaggio, poiché il tabacco e i suoi derivati sono facilmente accessibili ovunque.

Sigaretta elettronica 18enne finisce in ospedale con acqua nei polmoni

Probabilmente era convinta che la sigaretta elettronica fosse innocua anche una ragazza che però in soli tre settimane di uso si è ritrovata ricoverata in ospedale: a finire in ospedale una 18enne della Pennsylvania (Usa) a causa di problemi respiratori.

I medici hanno trovato dell’acqua nei polmoni probabilmente imputabile all’uso della e-cig: il caso è stato pubblicato recentemente sull’autorevole magazine Pediatrics.

Ovviamente, non è stato indicato il nome della paziente per il rispetto della sua privacy. Come tante altre persone, la ragazza della Pennsylvania, che di lavoro fa la cameriera, voleva combattere il vizio del fumo con l’aiuto delle sigarette elettroniche.

Gli studiosi del Centro medico dell’università di Pittsburgh hanno dichiarato che la 18enne iniziava a tossire ogni volta che inspirava ed espirava il fumo del dispositivo.

È stato necessario ricorrere alla ventilazione meccanica per aiutarla a respirare e drenare i suoi polmoni, dove si era accumulata acqua”, ha spiegato Daniel Weiner, coautore dell’articolo su Pediatrics.

Il caso, spiega la testata americana, è stato diagnosticato con una polmonite da ipersensibilità, una sorta di polmonite causata da una reazione allergica.

I prodotti chimici che c’erano nel vapore della sigaretta elettronica hanno causato una reazione allergica che ha portato all’accumulo di liquido nei polmoni. Grazie alla terapia con metilprednisolone endovena, usata nel trattamento di reazioni così gravi, abbiamo ottenuto rapido recupero” scrivono i medici.

La situazione della giovane era abbastanza seria, ma per fortuna, dopo cinque giorni di ricovero, la ragazza è stata dimessa dall’ospedale e ora sta meglio.

pic@Flickr

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Desiderio sessuale nelle donne aumenta pedalando

C’è chi è felice della propria vita intima e chi invece vorrebbe…

La Curcuma oltre alla mente potrebbe prevenire il cancro

Il 9 luglio gli Atti della National Academy of Sciences hanno riportato la scoperta…

Panico negli Stati Uniti, rischio epidemia di peste bubbonica

I primi casi sono stati registrati lo scorso aprile, ma nelle ultime…

Due nuovi farmaci per debellare il carcinoma del polmone

Purtroppo, a causa dell’aria sempre più inquinata da sostante altamente tossiche e…