Simona Vinci si è aggiudicata il Premio Campiello 2016

Nelle stesse ore in cui è stata incoronata la ragazza più bella del nostro belpaese, un’altra donna è stata invece incoronata per la sua penna, il suo modo di scrivere, di raccontare mondi e scenari, di far vivere con vibrante potenza la pagina bianca.

Simona Vinci, con La prima verità (Einaudi), si è aggiudicata il premio Campiello 2016: la giuria composta da 157 donne e 143 uomini ha assegnato 79 voti alla scrittrice milanese, in un’edizione dopo anni “al femminile”.

Il romanzo è a metà tra auto e docu-fiction, con al centro il tema della malattia mentale e del passato oscuro degli ospedali psichiatrici, tra Budrio e l’isola di Leros.

L’isola-manicomio di Leros, un inferno dove vennero rinchiusi non solo i “matti”, ma anche bambini, donne e oppositori politici del regime fascista dei colonnelli. Prendendo a prestito il titolo da un verso del poeta Ghiannis Ritsos, è riuscita a costruita una storia di dolore, emarginazione e solitudine di spietata bellezza.

Vinci, alla sua terza finale, ha staccato di 13 voti Elisabetta Rasy, con Le regole del fuoco (Rizzoli), che alcuni mesi fa a Padova al momento della scelta della Cinquina finalista era stata nominata al primo turno.

Degli altri finalisti scelti dai dieci della Giuria dei Letterati, presieduti da Ernesto Galli della Loggia (tre nuovi ingressi: Roberto Vecchioni, Stefano Zecchi ed Emanuele Zinato), è terzo per un soffio con 62 voti Il giardino delle mosche di Andrea Tarabbia (Ponte alle Grazie), ricostruzione esatta e disturbante della storia di Andrej Cikatilo, che uccise e mutilò, nell’URSS anni 80, oltre 50 persone.

 

Next Post

Miss Italia, è stata incoronata la fiorentina Rachele Risaliti

Dopo vent’anni che la Toscana non era la terra natia di una miss, quest’anno possiamo annunciare la nuova miss Italia 2016 è una fiorentina doc. Rachele Risaliti 21 anni, è stata incoronata tra non poche polemiche: alta 1,77, capelli biondo cenere e occhi verdi, diplomata al liceo scientifico, studia Fashion […]