Smalto, ecco come toglierlo senza acetone

Redazione

Noi donne siamo sempre molto attente alla cura del nostro corpo, dalla piega dei capelli fino allo smalto di mani e piedi.

Ma quante volte ci si è sbeccato lo smalto e solo in quel momento ci siamo accorte di aver terminato l’acetone, o di non ricordare proprio dove lo si è conservato?

Ed allora come fare?

Niente paura: sono più d’uno i metodi per togliere lo smalto senza usare il noto solvente chimico.

In primi si può utilizzare un ingrediente immancabile nelle nostre cucine l’olio d’oliva. Basta appoggiare su ogni unghia un batuffolo di cotone imbevuto di olio di oliva e lasciare agire per un paio di minuti: qualche istante e lo smalto va via strofinandovi sopra.

Ma sempre in cucina possiamo trovare anche aceto bianco e il succo di mezzo limone: basta miscelarli, immergendo poi le dita nella ciotola per 10/15 minuti e infine sfregare con un batuffolo di cotone.

Tra i prodotti di uso comune va bene anche il dentifricio: una piccola quantità applicata sull’unghia sarà più che sufficiente. Basterà infatti spazzolare l’unghia con un vecchio spazzolino o strofinarla con un fazzoletto di carta per far andare via velocemente lo smalto.

Per chi invece non vuole utilizzare altri prodotti, si può utilizzare un nuovo smalto per eliminare quello che già c’è: applicando lo smalto nuovo su quello vecchio e rimuovendolo immediatamente senza farlo asciugare, anche quello vecchio rimarrà attaccato alla carta e andrà via.

Next Post

Cittadinanza italiana, chi può averla?

Complice una politica dell’immigrazione non sempre chiara, molti italiani sono convinti che gli immigrati vengano a frotte qui nel nostro paese per ottenere la cittadinanza e poter godere degli aiuti dello stato, e soprattutto per farla ottenere ai tanti figli che mettono al mondo proprio qui sul nostro suolo. Eppure […]