Sogno o esperienza extracorporea? Come riconoscerlo
Sogno o esperienza extracorporea

A volte capita di vivere una vera e propria esperienza durante un sogno, ripensare a quel determinato sogno per settimane a volte anche per mesi, nonostante il tempo passi.

Capita infatti di “vivere” un sogno talmente tanto realistico che resta nella nostra mente e nei nostri ricordi, nonostante passino i giorni continuiamo a chiederci “Sembrava così reale!”.

Esistono delle differenze tra “sogno” e “sogno” perché esistono delle vere e proprie esperienze:

Obe: Esperienza extracorporea

Un’esperienza fuori dal corpo viene definita Obe; teoricamente è quando la tua anima lascia temporaneamente il tuo corpo, viene definita in più modi come “camminata spirituale” o “viaggio nell’anima”.

Diverse culture nel corso dei secoli hanno creduto che la natura dell’uomo non fosse esclusivamente fisica, ma spirituale. Credono che il nostro corpo non sia altro che un guscio e che il nostro spirito immortale lo utilizzi come un costume. Alla fine della propria vita, lo spirito lo lascia definitivamente.

Molti credono che, nel bel mezzo di una vita, possiamo persino abbandonare quel costume, ovvero il corpo fisico, temporaneamente. Lo spirito può vagare libero per poch istanti, indipendentemente dal corpo, e tornare in esso poco dopo.

Sonno e OBE

Tutti possono vivere l’esperienza OBE di tanto in tanto senza nemmeno capirla; è un fenomeno naturale e sicuro. Generalmente, per indurre un OBE, dovresti diventare esperto in meditazione profonda ed essere in grado di raggiungere stati di coscienza simili alla trance, prima che la tua anima possa lasciare il tuo corpo.

Anche se potresti non farlo deliberatamente, ci sono volte che lo fai inavvertitamente, ogni notte ovvero quando dormi. In effetti quando dormi passi dentro e fuori vari stati di coscienza durante la notte. Una di quelle zone che stai attraversando è proprio lo stato primario di coscienza per un OBE.

Il più delle volte, non ti ricorderai nemmeno di averli perché quando la tua anima torna nel tuo corpo, sei ancora addormentato e dimenticherai tutto quando ti svegli. Altre volte ricorderai l’esperienza ma la legherai ad un sogno.

Dire la differenza tra sogni e OBE

Ci sono molti segni che un sogno potrebbe non essere affatto un sogno, ma un OBE. Il modo migliore e più scientifico per capire se hai avuto un OBE o un sogno è quello di trovare una conferma indipendente delle cose che hai visto e vissuto.

Ad esempio, se “sogni” di essere andato a trovare tua nonna in un ospedale perchè era malata e al mattino ricevi una telefonata che tua nonna ha avuto un infarto, probabilmente non hai fatto alcun sogno, ma un Obe.

Se “sogni” il tuo amico che ti incontra al parco e il giorno dopo scopri che entrambi avete fatto lo stesso sogno, non è una coincidenza. Entrambi avete avuto un OBE.

La paralisi del sonno a volte può accompagnare gli OBE, ma un altro segno che ha avuto luogo un OBE è che è generalmente molto più vivido e vivace di un sogno. Nei sogni spesso tutto è sfocato, magari le persone si muovono lentamente o in modo non realistico, in un OBE i tuoi movimenti sono più rapidi e più liberi.

Ti senti come se avessi effettivamente il controllo, a differenza di quando stai sognando e sei solo uno spettatore di una sorta di film mentale. Nei sogni tendiamo a concentrarci solo su alcune immagini o suoni che sembrano essere messi insieme casualmente.

Durante un OBE, è un po ‘più come essere svegli, stai vivendo in prima persona panorami, suoni e profumi simultaneamente, come se vivessi quel momento.

fonte@Anomalien.com

Loading...
Potrebbero interessarti

Per i ricercatori britannici l’Alzheimer è trasmissibile

L’Alzheimer è una malattia neurodegenerativa purtroppo ancora molto oscura: non essendo ancora…

Da oltre 30 anni la carne finisce ciclicamente sotto accusa

Se quello dell’organizzazione mondiale della sanità era un avvertimento, un modo per…