Sonia Ceriola, da conduttrice di Studio 3 a tabaccaia

Ai più giovani il suo nome e il suo volto diranno ben poco ma lei, tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’80, è stata un po’ una seconda mamma, una baby-sitter collettiva a cui tutti i bambini erano affezionati, ed anche se è scomparsa dalla tv ormai da molti anni, sono ancora tantissimi quelli che la ricordano con nostalgia.

Addirittura su Facebook è stato creato un evento a cui parteciperanno già almeno 5500 utenti, mentre altri 11 mila sono interessati e altri quasi 4 mila hanno ricevuto l’invito. Lo scopo è quello di trovare “Sonia di Super 3”, la mitica conduttrice che per anni ha dato la buonanotte ai bambini dagli studi dell’emittente televisiva romana.

Sonia Ceriola è stato il volto rassicurante dell’emittente Super3 che dalle 19 presentava cartoni animati come Mazinga, Jeeg Robot, L’uomo Tigre, Sampei il pescatore, Doraemon, Ransie la strega e poi le letterine, la canzone della buonanotte.

A svelare dove sia ora finita la presentatrice è stata “Repubblica” che è andata a intervistarla a Latina, dove adesso vive ed è titolare di una tabaccheria insieme al marito.

La canzone della buonanotte di Sonia è ancora oggi un successo “amarcord” su Youtube. “La registrai alla Rca, il testo era dell’autore di Candy Candy. Pensavo che sarei stata una frana, ma invece non fu neppure ritoccata” racconta Sonia.

Ora che Sonia ha “confessato” di fare la tabaccaia, è caccia alla tabaccheria. L’evento su Facebook è stato chiamato “Scoviamo la tabaccheria di Sonia di Super 3 e andiamola a trovare!”.

One thought on “Sonia Ceriola, da conduttrice di Studio 3 a tabaccaia

Comments are closed.

Next Post

Playboy apre al mondo trans con Vittoria Schisano

Mentre in Italia siamo ancora a discriminare le persone con un orientamento sessuale differente da quello eterosessuale, gli altri paesi del mondo sono avanti anni luce e persino la roccaforte della bellezza e della perfezione femminile per eccellenza. Playboy, si apre al “diverso”, o per meglio dire, a una nuova […]
Playboy apre al mondo trans con Vittoria Schisano