Sul fondo del mare, scoperta una tecnologia avanzata

Vicino alla costa della Gran Bretagna, gli archeologi hanno scoperto un sito misterioso, che in seguito si è rivelato essere un cantiere navale molto antico su cui sono state costruite le navi. È riportato sul sito ufficiale del National Oceanographic Center di Southampton.

Gli archeologi subacquei hanno scoperto frammenti di una piattaforma di legno vicino all’isola di Wight. Secondo l’analisi, l’oggetto scoperto ha circa 8000 anni.

Si scopre che questo cantiere è stato costruito da persone che vivevano nell’età della pietra. Ciò è sorprendente, poiché per la gente di quel tempo la costruzione di navi era una vera “tecnologia dal futuro”. Fino ad oggi, gli scienziati credevano che il cantiere più antico avesse 5500 anni.

Gli scienziati hanno notato che i costruttori antichi utilizzavano moderne tecnologie di lavorazione del legno che sarebbero apparse solo dopo alcune migliaia di anni.

Il cantiere navale scoperto si trova a una profondità di 11 metri, ma 8000 anni fa in questo luogo c’era una costa.

Per un’analisi più dettagliata, gli archeologi hanno creato un modello 3D del paesaggio più antico del cantiere e dell’intera area circostante.

Loading...
Potrebbero interessarti

Samsung Galaxy S7 Edge, premio come display dell’anno

Il Samsung Galaxy S7 Edge, originariamente rilasciato il 12 marzo 2016, ha…

Balletto sexy a ricreazione, nei guai prof di Prato

Prato. Una professoressa di “trattamento testi” dell’Istituto professionale Gramsci-Kaynes  ha improvvisato un…