Svelato il codice segreto dei nomi bizzarri di Ikea

C’è un vero e proprio codice segreto dietro i nomi bizzarri dei mobili di IKEA e come sono stati scelti questi nomi?

Sì, i nomi dei mobili IKEA sono interessanti, a volte bizzarri e addirittura sconcertanti, il negozio sa come creare nomi memorabili per i suoi prodotti.

Ma queste stranezze sono completamente casuali? Perché un tavolo da cucina si chiama Björksnäs? Perché c’è una padella Oumbärlig e un portabottiglie Nornäs?

C’è una storia dietro questi “oscuri” nomi dei mobili dell’azienda svedese. Questi nomi impossibili da pronunciare sono nati grazie al fondatore Ingvar Kamprad .

C’è una formula per la denominazione degli articoli di IKEA

Negli anni formativi dell’azienda, si trattava di un assetto a conduzione familiare. La sorella di Kamprad era addetta alla denominazione dei prodotti, ed ha escogitato una strategia per aiutare il fratello a ricordare di cosa si trattasse.

La ragione? Kamprad era dislessico, come ha rivelato la sorella al portale Quartz. Ha faticato a ricordare i numeri nei codici degli articoli e nelle parole regolari. Quindi è nato l’inventario IKEA.

Oggi, l’azienda internazionale mantiene il processo e gestisce un enorme database, che il “naming team” di IKEA usa per dare ai nuovi prodotti le loro identità. Il codice utilizza le parole da assegnare a nuovi mobili e si conforma ad una chiave specifica.

Alcune cose prendono il nome da quello che fanno, per esempio, mentre altri oggetti potrebbero essere il suggerimento di un designer. La libreria Billy più venduta prende il nome dal dipendente di IKEA Billy Likjedhal.

Ma la maggior parte segue le regole stabilite da Kamprad e sua sorella:

E ‘stato molto intelligente e molto tipico di Ingvar e quanto sia creativo come individuo inventare questa idea di nominare i prodotti perché si riferiscono a qualcosa che poi era in grado di ricordare“, ha detto Marty Marston, una portavoce IKEA .

Lo trovo davvero accattivante ed è divertente“.

La parola è l’acronimo di Ingvar, Kamprad, Elmtaryd e Agunnaryd. Ingvar è il fondatore, Elmtaryd era la fattoria della sua famiglia e Agunnaryd era il villaggio in cui è cresciuto.

Ma vediamo per intero il “codice segreto” dei prodotti Ikea:

Articoli da bagno: nomi di laghi svedesi e corsi d’acqua

Coperte e accessori per letto: fiori e piante

Letti, armadi, mobili da ingresso: nomi di località norvegesi

Librerie: professioni, nomi di ragazzi scandinavi

Ciotole, vasi, portacandele e candele: nomi di luoghi svedesi, parole descrittive, spezie, erbe, frutta e bacche

Scatole, decorazione murale, quadri e cornici, orologi: espressioni gergali svedesi, toponimi svedesi

Prodotti per bambini: mammiferi, uccelli, parole descrittive

Scrivanie, sedie e sedie girevoli: nomi di ragazzi scandinavi

Tessuti, tende: nomi di ragazze scandinave

Mobili da giardino: isole scandinave

Accessori per la cucina: pesci, funghi e parole descrittive, a volte usi del prodotto

Cucine: Solitamente usi del prodotto, a volte espressioni gergali svedesi e toponimi svedesi

Potrebbero interessarti

Venezuela crisi economica: i criminali non hanno soldi per i proiettili

La crisi economica del Venezuela è a livelli talmente tanto paurosi che…

Con il suo metal detector trova 60mila euro in oro

E’ proprio il caso di dirlo che la corsa all’oro non finisce…